ios-13-phone-iphone-ipad-maps-tracker

Apple ha continuato con la sua forte attenzione alla privacy con l’annuncio di iOS 13 questa settimana. L’aggiornamento include diverse nuove funzionalità per la privacy, tra cui una visione più dettagliata di come le app hanno utilizzato la tua posizione in background.

Come affermato da alcuni report, iOS 13 presenta notifiche popup quando un’app utilizza la tua posizione in background. La notifica mostra anche una mappa dei dati sulla posizione di un’app specifica.

iOS 13 include notevoli cambiamenti per la privacy

Oltre a mostrare la mappa, la notifica presenta anche il ragionamento dell’app che richiede l’accesso alla posizione in background. Questa è la spiegazione di Tesla: “Tesla usa la tua posizione per mostrare la tua vicinanza al tuo veicolo (mentre l’app è aperta) e per ottimizzare la chiave del telefono sui veicoli di supporto (mentre l’app è in background)”.

E la spiegazione dell’app per Apple Store: “Ti forniremo prodotti, funzionalità e servizi pertinenti a seconda di dove ti trovi”. Apple afferma che riceverai periodici pop-up come questo in iOS 13, dandoti la possibilità di continuare a fornire ad un app specifica l’ accesso in background alla tua posizione, o di cambiarla in “solo mentre stai usando”.

Leggi anche:  Nuova normativa: gli USA mostreranno i dati personali degli utenti

IOS 13 include anche un nuova opzione per consentire alle applicazioni di accedere alla posizione “solo una volta“, anziché dover fornire un accesso costante quando si utilizza un’app o un accesso in background continuo.

L’opzione “Consenti una volta” è considerata un’autorizzazione temporanea, con l’applicazione che richiede nuovamente l’autorizzazione la volta successiva che viene aperta. Idealmente, le nuove notifiche di promemoria popup con mappa renderanno gli utenti più consapevoli di quanto spesso le app le stiano monitorando in background.

In alcuni casi, consentire sempre l’accesso alla posizione ha più senso, ad esempio Tesla, ma le spiegazioni degli sviluppatori dovranno convincere gli utenti di ciò. Apple afferma anche che tvOS non supporta l’opzione “Sempre”, mentre non è nemmeno necessaria per watchOS.