elettrico-contro-diesel

Ultimamente un dilemma attanaglia tra gli esperti del settore automobilistico. Lo scontro del Diesel contro Elettrico si fa sempre più acceso, seguendo le argomentazioni delle continue lotte degli ambientalisti. Tra i vari produttori si accende quindi la corsa alla miglior soluzione che guiderà la mobilità del futuro.

Se state dando per scontata la risposta vi invitiamo a leggere l’articolo fino in fondo, le vostre convinzioni potrebbero cambiare. Dagli ultimi studi sembrerebbe infatti che l’elettrico non sia poi cosi “eco-friendly”. Per una corretta analisi delle emissioni bisognare tener conto di vari aspetti. Primo su tutti il momento dal quale si considera l’emissione di CO2. Successivamente bisogna tener conto delle percorrenze che verranno effettuate con l’autovettura.

Per correttezza sembrerebbe che l’emissione vada considerata fin dal momento della produzione. Questo penalizzerebbe il motore elettrico, considerando l’inquinamento derivante dalla produzione delle batterie.

Diesel contro Elettrico: chi inquina di più? Sfida a colpi di CO2

I nostri dubbi in materia vengono completamente fugati dall’Automobil Club Tedesco. Il famoso ente infatti conferma quanto sopra. Nell’analisi delle emissioni dobbiamo tener conto della fase della produzione. Considerando tuttavia il contrario, il motore elettrico vincerebbe il confronto a mani basse.

Leggi anche:  Esopianeti: scoperti dei nuovi pianeti abitabili come la Terra

Come anticipato infatti il veicolo elettrico è penalizzato dai consumi della produzione dei pacchi batterie. Si è infatti stimato che la CO2 emessa da questo processo rappresenti più della metà delle emissioni di un veicolo di questo genere. Per ammortizzare tale aspetto sarebbe infatti necessario un chilometraggio maggiore di 150 mila km.

Tuttavia per tutte le percorrenze inferiori il diesel di nuova generazione vince ancora la sfida, nonostante l’inquinamento post accensione rimanga comunque maggiore. Risulta quindi stupido parlare di un carburante migliore di un altro, ma bisogna tenere unicamente conto della percorrenza durante il ciclo di vita dell’autovettura.

Siamo ancora lontani dalla perfezione della tecnologia dell’elettrico, questo favorisce per forza di cose il vecchio carburante.