Molti sono i consumatori che sono clienti Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia che si sono ritrovati con il proprio credito residuo prosciugato; le segnalazioni effettuate sono numerose e ancora oggi i consumatori non ne conoscono il motivo.

Può capitare che durante la navigazione in Internet, il consumatore si imbatte in una pagina web poco sicura e attiva un abbonamento telefonico con dei semplici click; parliamo di servizi telefonici a pagamento come per esempio oroscopo, suonerie personalizzate, sfondi particolari, notizie, giochi e così via.

Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia: ecco perché il credito residuo è spesso azzerato

I clienti TimWindVodafone 3 Italia sono infuriati perché periodicamente si ritrovano a dover sostenere costi che non sapevano di avere; spesso, si tratta di abbonamenti telefonici che non richiedono nessun consenso o registrazione di alcun tipo ma, si attivano velocemente con dei semplici click.

Leggi anche:  TIM offre 3 nuove promozioni agli utenti: ci sono 50GB e rete 4.5G

I servizi telefonici di cui stiamo parlando, prosciugano il credito residuo dei consumatori perché sono a pagamento; solitamente, hanno costi settimanali e il servizio attivo scala il suo costo in automatico; difatti, la vittima si ritrova a sostenere prezzi settimanali dai 6,00 Euro ai 12,00 Euro e per questo motivo che si trova il suo credito azzerato.

Durante la navigazione in Internet bisogna prestare sempre attenzione, perché non sappiamo quali siano i siti web sicuri e anche con delle semplici pubblicità, possiamo attivare un abbonamento telefonico e rimanerne vincolati; l’unico modo per disattivare un servizio telefonico a pagamento è quello di contattare il Servizio Clienti e richiedere la disattivazione e il rimborso.