Carta d'identità elettronica: utenti furiosi per un problema enorme

Avere un documento equivale forse a meno che avere in tasca uno smartphone al giorno d’oggi, ma ai fini della legge risulta indispensabile. Infatti in Italia gli utenti sanno bene di dover portare dietro la loro carta d’identità, la quale attualmente risulta l’unico documento valido per il riconoscimento.

Questa tessera, che tutti ormai possono ottenere anche in giovanissima età, ha cambiato però la sua forma. Non tutti devono necessariamente avere attualmente il nuovo modello elettronico, ma il ricambio generazionale è ormai partito. Tutti coloro che infatti richiedono la carta d’identità per la prima volta, otterranno quella in formato magnetico. Tutti quelli che invece hanno ancora il formato cartaceo, potranno conservarlo fino al prossimo rinnovo. In caso di smarrimento, dopo regolare denuncia, si provvederà alla restituzione del documento ma anche in questa volta in formato elettronico.

 

Carta d’identità elettronica: gli utenti sono contenti del nuovo formato, ma richiederlo in alcuni casi è diventato un vero e proprio problema

Avere una carta d’identità elettronica piuttosto che cartacea, equivale ad un grande vantaggio. Non solo è molto più utile anche agli organi statali per il riconoscimento, ma è anche più semplicemente trasportabile.

Assumendo le fattezze di una patente o tessera sanitaria, la carta d’identità elettronica può essere messa in tasca senza ingombrare. Gli utenti di molti comuni italiani però starebbero trovando difficoltà per richiederla. Il sito preposto infatti risulterebbe sprovvisto di alcune autorizzazioni da parte di diversi comuni. Per questo motivo moltissimi cittadini sono stati costretti ad attenersi alle file chilometriche al di fuori dei municipi. Gli organi preposti hanno già riferito di mettere tutto in regola entro pochi mesi, ma per ora nessuno sviluppo.