disservizidown dei principali operatori telefonici nazionali possono essere scoperti e combattuti per mezzo di un servizio internet molto comune e diffuso, il suo nome è Downdetector ed è fruibile in maniera completamente gratuita da un qualsiasi dispositivo connesso alla rete, sia esso uno smartphone, un tablet, un notebook o altro ancora.

Parliamo di disservizi quando un’azienda fornitrice non è in grado di garantire l’accesso a internet o ancora più semplicemente non permette all’utente l’invio/ricezione delle chiamate. Molto spesso accade ad utenti TIM, Wind, Vodafone, 3 o Iliad di trovarsi esattamente nella stessa situazione, come capire se il problema è limitato al singolo device o più diffuso? semplice, utilizzando Downdetector.

 

Downdetector: il mezzo per controllare i disservizi

Il suo funzionamento è più semplice di quanto si potrebbe effettivamente pensare, l’utente che riscontra una difficoltà provvederà a segnalarla direttamente al sistema che, a sua volta, la registrerà in un database apposito. Nel momento in cui questi riceverà un numero insolitamente elevato di feedback, allora di conseguenza provvederà a commutare lo stato della rete da online down.

Leggi anche:  Disservizi Wind, Vodafone, TIM e Iliad: nuovi problemi su downdetector

L’utente che si collegherà alla relativa pagina potrà ricevere tutte le informazioni del caso per comprenderla, come ad esempio la localizzazione del problema (la posizione geografica di chi ha inviato le segnalazioni), il numero di feedback ricevuti nel corso delle ultime 24 ore o ancora più semplicemente i commenti di tutti i membri della community che hanno avuto lo stesso problema.

Downdetector è completamente gratuito, nonché alla portata di ogni consumatore sul territorio italiano. Per maggiori informazioni collegatevi a questo link.