Amazon

La piattaforma di e-commerce più famosa al mondo, Amazon, sta continuamente aprendo dei nuovi stabilimenti proprio in Italia. Il quarto centro di distribuzione di Torrazza Piemonte, provincia di Torino, sarà operativo tra pochi mesi.

Recentemente abbiamo anche parlato dei posti di lavoro aperti, la piattaforma ha intenzione di assumere molti lavoratori a tempo indeterminato. Scopriamo il motivo di queste aperture in Italia.

 

Amazon continua ad aprire stabilimenti in Italia, perché?

Anche se a noi utenti sembrano moltissimi anni, il sito italiano della piattaforma Amazon è arrivato solamente nel 2010, ovvero 8 anni e mezzo fa. Da quel momento il gruppo guidato da Jeff Bezos ha popolato il nostro Paese, non solo digitalmente, ma anche fisicamente con tantissimi centri di distribuzione. La società ha affermato di aver investito in tutto 1 miliardo e 600 milioni di euro, creando anche 5.500 posti di lavoro in Italia.

Il primo centro inaugurato fu quello di Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza, grande circa 25 mila metri quadri. Il secondo deposito fu aperto 4 anni dopo, nel 2015 a Milano, che serve soprattutto per le consegne veloci dei clienti Prime. L’anno dell’espansione è sicuramente il 2017, quando l’azienda investe 150 milioni. L’ultimo deposito, come anticipato precedentemente, a Torrazza Piemonte, che sarà operativo da quest’estate con 1200 posti di lavoro entro il 2020. Secondo il Messaggero, l’azienda potrebbe essere vicina alla costruzione del più grande centro italiano, a Colleferro, vicino Roma.

Leggi anche:  Amazon: le migliori offerte dell'11 maggio con codici sconto

Il nuovo centro si troverebbe in mezzo al Paese, potendo garantire una copertura maggiore sia per le regioni del Nord che per quelle del Sud. L’infrastruttura è diventata la base per intercettare i ritorni della digitalizzazione, che nei prossimi anni sarà spinta dal 5G. L’avere presidi, mette sicuramente in primo piano l’azienda, che non ha nessuna intenzione di stare a guardare. Per avere le migliori offerte ogni giorno però ricordate di iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale cliccando qui.