iPhone 2019

Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo, il nuovo smartphone top di gamma della casa di Cupertino monterà una fotocamera frontale nascosta nel vetro attraverso un rivestimento nero.

Apple adotterà veramente questo rivestimento per i nuovi iPhone 2019?

Kuo è da tempo è diventato uno dei principali “influencer” del mondo Apple e le sue previsioni si sono rivelate spesso azzeccate.

Il celebre analista ha infatti ipotizzato il design e il il comparto fotografico dei futuri “idevice“.

Partendo dalla fotocamera, la frontale passerà dai 7 Megapixel ai 12 Megapixel e sarà prodotta da Sony.

Ipotizza che sarà schermata da uno speciale rivestimento nero che renderà l’obiettivo invisibile all’occhio umano.

Spingendosi anche un po’ oltre, Kuo afferma che questo look sarà realizzato anche per le fotocamere posteriori.

Le prestazioni delle nuove fotocamere di Apple

Dando per scontato che i rumor siano giusti, i nuovi iPhone avranno una fotocamera principale da 12 Megapixel “invisibile, compreso l’iPhone XR 2 e l’ipotetico iPhone X SE II.

Leggi anche:  Apple, caricatore USB-C e cavo Lightning nella confezione dei nuovi iPhone

Sul posteriore dovrebbero esserci due fotocamere su questi due smartphone, mentre, per quello che sarà l’erede dell’iPhone XS Max, ci saranno tre fotocamere.

Una delle tre avrà una lente grandangolare e una tele con ingrandimento ottico 5x.

Come sarà il design?

Si parla di un design “seamless” (senza bordi, o notch vari e eventuali), visto che il “trend” del momento vuole fotocamere celate per non disturbare l’estetica degli smartphone moderni.

Secondo i precedenti rumor infatti, per inserire le tre fotocamere con il flash led, si ipotizza un design “quadrato” (in stile Mate 20 pro): pratico, ma senza dubbio anti-estetico.

E’ qui che prende piede l’ipotesi di Kuo sulla schermatura nera per non rovinare l’estetica del nuovo smartphone top di gamma di Apple, che da sempre è un tratto distintivo dell’azienda.

Bisognerà attendere Settembre con la presentazione dei nuovi iPhone per chiarirci tutti i dubbi.