Spesso ci capita di ricevere una chiamata in entrata e di dover registrare la conversazione con il consumatore dall’altra parte del telefono; i motivi possono essere differenti come per esempio se si sta mettendo d’accordo telefonicamente per un affare, per provare che l’altra parte ci sta molestando o per altri tanti motivi.

Molti consumatori però, sono convinti che registrare la conversazione durante una telefonata sia illegale ma non è del tutto vero; se vi trovate in una situazione in cui avete il bisogno di registrare una chiamata, potete farlo in modo legale purché l’altra parte ne sia informata prima.

Registrare una chiamata: ecco come fare con Tim, Wind, Vodafone o 3 Italia

Come abbiamo già anticipato, sono molte le cause che spingono il consumatore a dover registrare una telefonata; oggi è possibile registrarle con facilità perché ci sono numerose applicazioni che lo permettono.

Se avete bisogno di registrare una chiamata che ricevete su un social come Messenger,
WhatsappTelegramSkype o tanti altri potete tenere in considerazione un’applicazione molto nota: Cube Call Recorder ACR; si tratta di un’applicazione che non presenta alcun costo ed è disponibile per i consumatori in possesso di uno smartphone Android.

Leggi anche:  Whatsapp bloccato per alcuni utenti: ecco svelato il motivo

Un’applicazione che può essere scaricata sia dall’App Store che dal Play Store è invece Call Recorder; si tratta di un app molto intuitiva e veloce da utilizzare ma prima che gli utenti iniziano a registrare le chiamate, devono accettare alcune autorizzazioni.

Infine, anche TapeACall è un’applicazione molto valida ma la sua completa funzione avviene solo se si scarica la versione a pagamento perché non impone nessun limite all’utente; invece, la versione gratuita permette di registrare solo i primi 60 secondi di chiamata.