Gmail aggiornamento AndroidGmail si aggiorna ancora e stavolta lo fa in grande stile. Introduce due sensazionali novità che erano attese ormai da anni. Ottimizzano, migliorano e semplificano la stesura e la consultazione delle email. Una lettera non è più solo una lettera quando c’è di mezzo il nuovo aggiornamento Gmail. La corrispondenza raggiunge il suo state of art e non è che solo l’inizio. Rifacciamoci gli occhi scoprendo le ultime novità aggiunte da Google con la nuova versione dell’app.

 

Gmail dirompente: la migliore app per la posta con le nuove funzioni aggiuntive

Sono essenzialmente due le novità più importanti dell’inedito update. Ma non sono roba di poco conto. Nessun miglioramento minore alla grafica ma veri e proprio cambiamenti strategici per la stesura delle email e la loro pianificazione. Partiamo da quest’ultima.

Per quanto riguarda la pianificazione si introduce la feature Smart Schedulingche nelle intenzioni dello sviluppatore di Mountain View dovrebbe consentire di pianificare l’invio di una mail ad un dato momento del tempo. Togliamo pure il condizionale e facciamone una certezza. Si scopre che possiamo non solo stabilire ora e data per l’inoltro automatico. Possiamo anche posticipare la lettera virtuale ben oltre ogni aspettativa temporale. Se non vi bastano 50 anni allora non sappiamo cosa dirvi. Avete capito bene, c’è tempo cinquanta lunghi anni prima di inviare testo ed eventuali allegati. Il messaggio verrà conservato sia online sul database che in locale. Verrà inviato al momento stabilito.

Leggi anche:  Gmail: incredibili novità con l'ultimo grande aggiornamento Android

Si conclude con la funzionalità definita Smart Compose che offre non solo un modo per correggere gli errori di scrittura con suggerimenti ma anche una opzione utile per la definizione dell’oggetto della mail sulla base delle informazioni inserite nel corpo del messaggio. Se non espressamente indicato dal mittente, difatti, possiamo scegliere di ottenere un aiuto diretto dall’app per il riempimento del campo OGGETTO. L’intelligenza Artificiale analizzerà il contenuto offrendo una denominazione appropriata al contesto.

Che cosa ne pensi di questi cambiamenti? Ti sembra poco? Dicci che cosa potrebbe volerci per realizzare l’app perfetta per la gestione della nostra corrispondenza. Spazio ai commenti.