3 Italia

3 Italia torna a fare la voce grossa con i suoi utenti, soprattutto nei confronti di alcuni che presentano delle anomalie nei loro dati comunicati all’azienda. Pertanto, i clienti selezionati verranno invitati presso un qualsiasi punto vendita 3Store per aggiornare i dati ed evitare che venga attivata la sospensione della SIM.

Se nei sistemi dell’operatore non è presente copia del documento d’identità, o altri dati su cui non si può garantire il pieno controllo, allora invierà il seguente SMS per richiamare il cliente:

Gentile Cliente, è necessario aggiornare i dati relativi a questa SIM. Ti invitiamo pertanto a recarti presso un qualsiasi 3Store entro 15 giorni da oggi, con un documento d’identità in corso di validità. In caso di mancato riscontro entro i tempi indicati, Wind Tre dovrà provvedere suo malgrado alla sospensione del servizio fino all’avvenuta regolarizzazione. Per trovare il 3Store più vicino puoi consultare la sezione dedicata di tre.it. Grazie per la collaborazione”.

Leggi anche:  3 Italia rovina Iliad: nuova promo da 60 Giga e due regali a tutti clienti

 

3 Italia fa sul serio: se non vi recate in negozio vi sospende la SIM

Dalla ricezione del SMS ricordate che avete solo 15 giorni per recarvi presso un 3Store, pena la sospensione del servizio fino alla completa regolarizzazione. Servirà di sicuro un documento d’identità e anche le numerazioni delle SIM in possesso.

Questa campagna è già la seconda ondata di regolarizzazioni, poiché già a dicembre 2018 alcuni scaglioni di clienti erano stati lavorati dall’azienda. Pertanto, sempre per evitare che un giorno o l’altro vi svegliate senza più SIM card attiva, consigliamo a tutti i clienti contattati di recarsi il prima possibile a un qualsivoglia 3Store. In questo modo avrete la possibilità di regolarizzare la vostra posizione documentale con 3 Italia e non pensarci più.