nuova mail phishingUna nuova mail phishing tenta di svuotare le carte dei clienti di Poste Italiane richiedendo di fornire dati sensibili e ingannando l’utente. Ancora una volta il phishing prende di mira le carte PostePay e PostePay Evolution ideando tentativi di frode che attirano l’attenzione degli utenti meno esperti. L’ultima mail riguarda un falso accredito da riscuotere tramite la verifica dei dati.

PostePay: nuova mail phishing attacca gli utenti e tenta di prosciugare le carte!

Ad accompagnare il tentativo di frode che negli ultimi giorni sta mirando ai risparmi dei clienti INPS torna la classica email-truffa che si spaccia per Poste Italiane. I malfattori non danno tregua ai titolari di carte PostePay e PostePay Evolution, infatti, ancora una volta, rivolgono loro la truffa del finto accredito da riscuotere.

I titolari delle carte ricevono la comunicazione tramite un’email che li informa di dover procedere rapidamente con la verifica dei dati sensibili. Attraverso tale passaggio i clienti di Poste Italiane sono illusi di poter riscuotere il denaro, inaspettatamente arrivato sulla loro carta. Come è facile intuire nessun bonifico è realmente destinato agli utenti e serve esclusivamente ai criminali per giustificare la richiesta dei dati delle vittime, tramite i quali hanno l’opportunità di accedere al conto. 

Leggi anche:  Unicredit e Intesa SanPaolo sfruttate dai truffatori: attenzione al phishing

I cyber-criminali ottenute le informazioni necessarie, dunque, procedono con il prelievo dei risparmi presenti sulle carte e sui conti delle loro vittime. Lo stesso inganno, promettendo un bonifico di circa 800€ sta mirando al denaro dei clienti INPS. Tutti, dunque, sono esortati a procedere con molta attenzione a diffidare da tali comunicazioni.