La comunicazione mobile si sviluppa giorno dopo giorno e i consumatori la utilizzano sempre più spesso; molti consumatori, non si fidano al 100% della crittografia end-to-end che molte applicazioni di messaggistica istantanea offrono per proteggere i messaggi degli utenti. Con la tecnologia di oggi, i consumatori possono attuare dei metodi diversi per tenere al sicuro i loro messaggi.

Messaggi al sicuro: ecco come fare

Per mantenere i messaggi inviati al sicuro, i consumatori possono tenere in considerazione l’idea di provare alcune app che autodistruggono i messaggi; la prima applicazione che consigliamo e che è molto conosciuta è Messenger di Facebook. E’ un applicazione gratuita che può essere scaricata da qualsiasi dispositivo mobile che sia Android (qui per scaricare) che su Apple (qui per scaricare); per autodistruggere il messaggio, l’utente dovrà aprire la chat del destinatario e iniziare una conversazione segreta andando sulla “I” in alto a destra della chat. Una volta che la chat segreta è avviata, l’utente può impostare un timer che autodistruggerà il messaggio appena sarà aperto dal destinatario.

Leggi anche:  DeepNude, l'app che denuda le donne è stata rimossa dagli Store

Una seconda opzione è Confide: trattasi di un applicazione che può essere scaricata gratuitamente da dispositivi mobili con sistema operativo Android (qui per scaricare) che Apple(qui per scaricare); la caratteristica dell’applicazione è che permette all’utente di autodistruggere il messaggio non appena viene letto dal destinatario. Nel caso in cui, il destinatario prova a fare uno screenshot, l’applicazione gli presenterà una schermata bianca.

Infine, parliamo di Wickr per i consumatori che possiedono uno smartphone con sistema operativo Android (clicca qui per scaricare); è totalmente gratuita, permette lo scambio di messaggi e l’utente può decidere se autodistruggere il messaggio o no. La caratteristica che differenzia questa applicazione da tutte le altre è che può essere utilizzata su whatsapp.