WiFi hacker bug

Gli hacker continuano a spiare i consumatori che sono clienti Tim, 3 Italia, Vodafone e Wind; le vittime sono i loro clienti perché i gestori offrono una connessione dati 4G e secondo alcuni studiosi, la rete presenta delle vulnerabilità. Le vulnerabilità riscontrate, permetterebbero a qualsiasi hacker di prendere il pieno controllo di qualsiasi smartphone; la vittima non avrebbe più una privacy e tutti i file del telefono sarebbero nelle mani dell’hacker.

Hacker: l’attacco che spaventa i consumatori

Come abbiamo già accennato, le vittime nel mirino dell’hacker sono i clienti di Wind, Vodafone, Tim e 3 Italia; tali gestori telefonici offrono la rete mobile di quarta generazione e i consumatori che la utilizzano corrono un grave pericolo. Non solo l’hacker avrebbe libero accesso ad ogni file presente sullo smartphone ma potrebbe falsificare la posizione dello smartphone o inviare falsi messaggi; per questo motivo, tutti i consumatori devono prestare maggiore attenzione.

Leggi anche:  Razer, arrivano le cover per gli amanti del gaming (anche per i nuovi iPhone)

L’attacco dell’hacker è quello di creare una falsa cella 4G così da far collegare lo smartphone che in quel momento è connesso alla propria rete mobile 4G; in questo modo, tramite un software l’hacker prenderebbe il controllo totale del dispositivo mobile.

I ricercatori hanno studiato a fondo i problemi riscontrati e li hanno suddivisi in tre protocolli, con tutti i dettagli necessari:

  1. Nel primo protocollo è inserito ogni dettaglio di come lo smartphone della vittima si collega alla falsa cella 4G;
  2. Il secondo protocollo spiega come l’hacker riesce a rilevare le varie informazioni;
  3. Infine, l’ultimo protocollo spiega come l’hacker disconnette il dispositivo mobile.

Purtroppo non c’è soluzione per riparare tali vulnerabilità e secondo i ricercatori, l’unica cosa che i consumatori possono fare è quella di prestare maggiore attenzione in qualsiasi momento finché la rete 5G non sarà disponibile.