Apple ridurrà il prezzo di alcuni dei suoi iPhone di punta solo per la seconda volta in assoluto, con l’intento di incrementare le vendite dei propri dispositivi.

Recentemente Apple ha iniziato a lanciare prezzi notevolmente più alti per gli iPhone, specialmente in alcuni paesi. Con l’iPhone X, ha aumentato notevolmente il costo del modello di punta. Inoltre, le recenti fluttuazioni valutarie hanno fatto sì che i telefoni di quest’anno fossero ancora più costosi. Ora l’azienda cercherà di abbassare quei prezzi in modo che siano in linea con quelli dell’anno scorso. La mossa è un tentativo di arginare le deboli vendite. Ciò in particolare nei mercati esteri come la Cina, che già competono nella fascia più alta del mercato – più costoso rispetto ai rivali.

L’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha annunciato il piano martedì dopo che la società ha registrato il primo calo delle vendite di iPhone durante il periodo di shopping natalizio. La società ha fatto la stessa cosa solo una volta, poco dopo aver debuttato nel 2007. Apple non ha detto in quali paesi avrebbe regolato i prezzi dell’iPhone. I rivenditori in Cina hanno già iniziato ad abbassare i prezzi dell’iPhone all’inizio di questo mese dopo che Apple ha abbassato le previsioni di vendita per il trimestre conclusosi a dicembre.

In alcuni paesi diminuirà il prezzo degli smartphone Apple di punta per venire incontro alle nuove esigenze migliorando le vendite

La società ha fissato il prezzo del suo nuovo iPhone XS, che è stato rilasciato a settembre, a 999 dollari, lo stesso prezzo in dollari USA del suo predecessore, l’iPhone X del 2017. Questo ha funzionato per i consumatori statunitensi, ma in paesi come la Cina e la Turchia la valuta locale era caduta così tanto contro l’impennata del dollaro USA, rendendo il telefono significativamente più costoso rispetto al suo predecessore un anno prima. Apple aveva essenzialmente chiesto al consumatore di sostenere il costo del rafforzamento del dollaro.

Leggi anche:  iOS 12.1.4, nuovo aggiornamento per gli iPhone: FaceTime al sicuro

Martedì, Cook ha detto che Apple aggiusterà i prezzi esteri in alcuni mercati ripristinandoli o avvicinandosi a quello che erano un anno prima nelle valute locali. In pratica ciò significa che Apple assorbirà il costo del rafforzamento del dollaro. Abbiamo deciso di tornare a prezzi inferiori dell’iPhone in modo più adeguato a quello che i nostri prezzi locali erano un anno fa, nella speranza di aiutare le vendite in quelle aree”, ha detto Cook a Reuters in un’intervista. A novembre, Apple ha anche citato la pressione valutaria sui suoi prezzi in Brasile, India e Russia.

Apple non ha detto quando o quanto spesso potrebbe ripristinare i prezzi a causa di cambi di valuta estera. Il direttore finanziario Luca Maestri ha dichiarato che le rettifiche di prezzo potrebbero non estendersi al business dei servizi, che include Apple Music e App Store. Maestri ha detto che una crescita più lenta è in parte dovuta al rialzo dei prezzi per gli utenti nei mercati non statunitensi.