In queste ultime settimane, non si fa altro che discutere del nuovo progetto “Wi-Fi Free For Italy“; il progetto ha come obiettivo principale il progresso del turismo, della cultura e della ricerca. Consiste nell’installazione di “aree hotspot” in tutte le zone d’Italia, dove tutti i consumatori italiani e i turisti potranno collegarsi gratuitamente e navigare in Internet; purtroppo, il libero accesso ad un Wi-Fi gratuito farà perdere numerosi clienti a Tim, Vodafone, Wind, 3 Italia e a tutti gli altri gestori telefonici.

Un nuovo progetto che mira allo sviluppo del turismo

Il progetto si riferisce a tutte le zone d’Italia, dove saranno installate delle aree hotspot gratuite e pubbliche; così facendo, tutti i consumatori avranno la possibilità di collegarsi al Wi-Fi e navigare in Internet in modo veloce ma soprattutto gratuito. Chiunque voglia collegarsi al Wi-Fi, dovrà installare sul proprio smartphone un’applicazione creata appositamente per il progetto; l’app è disponibile per qualsiasi dispositivo mobile che abbia un sistema operativo Android o Apple e con essa, gli utenti non solo potranno collegarsi al Wi-Fi ma, potranno anche acquistare vari biglietti di viaggio.

Secondo quanto dichiarato, le aree hotspot saranno installate in quelle zone meno densamente popolate e nello specifico, le zone che non superino i 2000 abitanti; alcuni nomi sono già stati divulgati: Antrodoco, Borbona, e Poggio Bustone, Amatrice, Cantalice, Castel Sant’Angelo, Borgo Velino e Rieti.

Ogni zona avrà la sua area hostspot e i consumatori sono entusiasti del nuovo progetto, al contrario dei gestori telefonici Tim, Wind, Iliad, Vodafone e Tim che subiranno una perdita, a causa dei numerosi clienti che non avranno più bisogno di una tariffa telefonica.