Play Store app virus malware AndroidQueste 9 app Play Store promettono di garantire il controllo dei propri dispositivi in casa tramite il telefono. Ma in realtà avviene qualcosa di diverso. Ad essere controllati sono proprio gli smartphone. Nell’utilizzarle non si ottiene alcun vantaggio e si viene infettati da soluzioni che sono state scaricate milioni di volte. A lanciare l’allarme sono i ricercatori del prestigioso gruppo ESET Security che dietro segnalazione di Lukas Stefanko mettono in guardia tutti gli utenti che hanno installato i prodotti. Ci sono dei rischi. Bisogna fare attenzione.

 

Play Store: 9 app infette di cui diffidare

Dopo il duo più pericoloso dello store gli hacker rincarano la dose proponendosi con applicazioni di dubbia utilità che ci mettono in pericolo. I nuovi malware Android compromettono la nostra sicurezza offrendo pubblicità invasive che garantiscono un guadagno allo sviluppatore riducendo la durata della batteria del nostro telefono e compromettendo la privacy.

Tutte le app pericolose provengono da Tools4TV e sono state concepite quali sistemi di controllo per apparecchiature WiFi. Gli utenti caduti vittima degli attacchi sono oltre 8 milioni, dei quali 5 milioni appartenenti a coloro che hanno installato Remote control for TV. Stefanko ha comunicato la scoperta tramite Twitter rilasciando un post in cui si evidenzia la presenza di codice nascosto che promette funzionalità senza per offrire nulla se non un sistema di monetizzazione personale allo sviluppatore.

La lista delle app coinvolte è la seguente:

Leggi anche:  Android: oggi Google impazzisce , 5 app sono gratis sul Play Store

Remote control
TV remote controller
TV remote controlling
Remote for Air conditioner
Remote for television for free
Air conditioner remote control
Universal TV remote controller
Remote control for the car (prank)
Remote control for TV and home electronics

Le app sono molto usate per il controllo di TV, condizionatori d’aria ed altri dispositivi legati al settore dell’elettronica di consumo con connettività wireless. Il verdetto è questo:

“Il codice indesiderato è nascosto nelle app “non funzionanti” che una volta avviate, si nascondono dalla vista dell’utente e visualizzano annunci. Tutte queste app sono false e non garantiscono alcuna funzionalità promessa”

Occorre rimuovere subito queste app facendo una scansione approfondita del sistema con un software antivirus valido che elimini ogni traccia del virus.