ea-star-wars

Electronic Arts ha finalmente dichiarato di aver lasciato alla deriva ogni intenzione di voler continuare la serie  del gioco di Star Wars basato sulla storia single player e sul gameplay, secondo quanto riferito da Kotaku. Il gioco, che una volta era in fase di sviluppo sotto la guida degli svilluppatori dello studio EA Visceral Games ora ha definitivamente chiuso i battenti. Questi pensieri erano già nell’aria da anni, ma si era già capito recentememte qualcosa dopo le vicissitudini che riguardavano la regista di Uncharted, Amy Hennig. A giugno, Hennig ha rivelato di aver lasciato EA per formare un nuovo studio, lasciando il destino del progetto ad un finale incerto.

 

La fine di un’era per molti fan

Ora, secondo Jason Schreier di Kotaku, EA ha ufficialmente annullato il gioco  nonostante il responsabile del progetto, EA Vancouver, aveva in gran parte ricominciato da zero con ciò che ha ereditato da Visceral verso ottobre 2017. EA non è stata molto propensa a voler rilasciare una dichiarazione in merito.

Leggi anche:  AT & T WarnerMedia: un servizio troppo costoso, ma i contenuti valgono ?

La notizia purtroppo colpise soprattutto i fan, che speravano potesse arrivare un titolo capace di dare nuova luce ai capitoli di Star Wars rilasciati fino ad oggi. Il franchise è stato storicamente sede di alcuni dei titoli più significativi del settore. Questo anche grazie a LucasArts, che ha supervisionato la pubblicazione e lo sviluppo di giochi come Knights of the Old Republic, Jedi Knight e The Force Unleashed. Ma i giochi di Star Wars basati sulle storie sono passati in secondo piano negli ultimi anni in quanto EA, che ha ottenuto i diritti di pubblicazione esclusiva di Star Wars da Disney nel 2013, si è concentrata su titoli multiplayer mainstream, incluso il reboot di Battlefront.