apple-ipad-pro-fragile

Dopo il recente problema di curvatura dei modelli Apple iPad, i proprietari degli ultimi tablet di alta fascia hanno iniziato a riscontrare e a lamentarsi di una piega del dispositivo dopo che esso è stato trasportato nel proprio zaino o addirittura immediatamente fuori dalla scatola. La compagnia ha quindi dichiarato che questo problema, risultato del processo di produzione, non inciderà sulle prestazioni del prodotto.

 

“È un bug? No, è una feature”

Lo scorso mese il vice presidente per l’ingegneria hardware della Apple, Dan Riccio, ha risposto ad una email che un consumatore aveva inviato lamentandosi della curva sul suo iPad Pro. Il vice presidente nella sua risposta ha affermato che il design del dispositivo soddisfa tutti gli standard di qualità elevati della Apple, dichiarando inoltre che ogni dispositivo è attentamente progettato e ogni parte del processo di produzione è meticolosamente misurata e controllata.

Al momento la società ha aggiunto una nuova pagina di supporto che spiega come viene prodotto iPad Pro precisando che i nuovi modelli iPad utilizzano un alluminio forte, resistente e leggero. I dispositivi sono caratterizzati da un design rettangolare e da ”spacchi” sul lato per consentire una migliore efficienza dell’antenna. Apple afferma infine che le ”tecniche di produzione di precisione” che vengono utilizzate rendono l’iPad Pro più soddisfacente rispetto alle precedenti versioni del tablet.

Per giustificarsi dalle precedenti accuse di curvatura del prodotto Apple sostiene che qualsiasi lato del dispositivo non può avere una deviazione planare maggiore di 400 micron, cioè inferiore a quattro fogli di carta, ma che l’utilizzo di bordi dritti potrebbe rendere la più minima deviazione più evidente da determinati angoli di visuale. Queste variazioni però non peggioreranno nel tempo e non potranno in alcun modo influire sulle prestazioni del iPad.