Un’altra nuova build di anteprima per Windows 10 è stata rilasciata. Sebbene non ci siano modifiche massicce, essa include alcune utili modifiche sul fronte della sicurezza. Inoltre introduce Narrator, lo strumento di lettura dello schermo che sarà integrato nel sistema operativo.

La nuova build 18309 (l’aggiornamento che arriverà nella prima metà di quest’anno, anche indicato come 19H1) apporta alcune modifiche alla sicurezza. L’update spinge in avanti il ​​concetto del PC senza password.

Microsoft cerca di spingere sulle funzionalità di Windows 10

Per chi si fosse perso il penultimo update,  la build (18305) rilasciata da Microsoft in precedenza ha introdotto la possibilità di accedere a Windows 10 utilizzando lo smartphone. Insomma, non era necessario digitare nessuna password per utilizzare il sistema.

Esso funziona collegando il tuo account Microsoft allo smartphone, quindi si imposta un “account con numero di telefono senza password”. La funzionalità era disponibile solo per i tester che eseguivano Windows 10 Home.

Ora, i tester che utilizzano qualsiasi versione di Windows 10 potranno beneficiare degli accessi senza password. Mentre parliamo di sicurezza, lo stesso vale per il processo di reimpostazione del PIN di Windows Hello. Esso è stato ottimizzato nell’ultima build ed è ora disponibile anche su tutte le versioni di Windows 10 (e non solo sui tester con Windows 10 Home) .

Leggi anche:  Windows 10 in pericolo: migliaia di utenti rischiano di essere spiati

Microsoft stava lavorando a nuovi trucchi sull’accessibilità da un po ‘di tempo. La società ha finalmente rilasciato Narrator, ed ha apportato una serie di miglioramenti in questa build. Ciò include la possibilità di aggiungere nuove voci in altre lingue senza dover passare attraverso il problema di scaricare i language pack.

Anche il menu Home di Narrator è stato ottimizzato. Le azioni principali che l’utente può eseguire non sono elementi della vista elenco ora, ma sono stati trasformati in pulsanti. Questa tecnica è più conveniente e da inoltre la possibilità di passare da una scheda all’altra.

Varie altre modifiche includono una migliore lettura della tabella in PowerPoint, una migliore lettura dei controlli mentre si sta navigando e una migliore interazione tra Chrome e Narrator. Sempre parlando di accessibilità, Microsoft ha aggiunto 11 nuove dimensioni del puntatore del mouse sotto le impostazioni di cursore e puntatore.