SMS

Nel mondo della tecnologia, la comunicazione ha avuto un forte sviluppo; anni fa, l’unico modo per comunicare era tramite posta elettronica o via fax ma non erano molti usati. I consumatori hanno sempre preferito fare una telefonata da quando sono esistiti i telefoni, tranne negli ultimi anni, con la nascita delle applicazioni di messaggistica istantanea; oggi, solo con whatsapp sono inviati più di 30 milioni di messaggi al giorno e i consumatori, preferiscono inviare un messaggio o una nota vocale piuttosto che telefonare.

Comunicazione Mobile: ecco come nasce

Gli SMS (Short Message Service) sono un idea nata da Matti Makkonen, un ingegnere finlandese; l’idea era quella di creare una comunicazione da gestore telefonico a cliente e infatti, nei primi tempi degli SMS i clienti potevano solo ricevere i messaggi.

L’ingegnere Neil Papworth, nel 1992 inviò il primo messaggio da un dispositivo mobile ad un altro: “Merry Christmas”, dando vita allo scambio di SMS da dispositivi mobili; la comunicazione mobile tramite SMS, si sviluppò soltanto nel 2012 con il boom degli smartphone, inviandone più di 6 miliardi solo in quell’anno.

La nascita delle applicazioni

Negli anni successivi, nascono le prime piattaforme di messaggistica istantanea: Whatsapp e Telegram; due applicazioni gratuite, che possono essere scaricate sul proprio smartphone e funzionano con una connessione Internet. Due applicazione molto utilizzate in tutto il mondo perché i consumatori non devono sostenere alcun costo per inviare un messaggio; gli SMS infatti, smettono di essere utilizzati come prima ma, uno studio che ha condotto Commify ha rivelato che il 2019 sarà l’anno degli SMS.

Leggi anche:  Gli SMS non sono morti: 3 motivi per considerarli superiori a Whatsapp e Telegram

A quanto pare, secondo lo studio, gli SMS avranno una maggiore importanza nel 2019 perché saranno riutilizzati dai consumatori che fanno parte del mondo business; gli SMS permettono una comunicazione perfetta perché:

  • Non si tratta di un’applicazione che deve essere scaricata dal proprietario dello smartphone ma, è un applicazione base che si trova in qualsiasi dispositivo mobile;
  • Non funziona con Internet come Whatsapp e Telegram; infatti le due applicazioni senza una connessione ad Internet sono inutili mentre con gli SMS, anche se uno delle due parti non possiede una connessione in quel momento, riceve o invia un messaggio ugualmente.