DVBT2 decoder gratisIl passaggio dall’attuale Digitale Terrestre al nuovo DVBT2 non sarà una scelta facoltativa. Tutti dovremo adeguarci alle nuove disposizioni statali in merito alla visione dei canali digitali. Il cambiamento si deve alla necessità di offrire un servizio completo ed in alta definizione.

Ad incentivare questa novità ci si mette anche il 5G che prenderà possesso di tutte le frequenze DVBT sui 700 Mhz a partire dal prossimo 2020. Ciò significa che per poter guardare la TV come oggi facciamo dovremo comprare un decoder o una TV. Non ci sarà altro modo per guardare la programmazione.

 

DVBT2: quanto costa passare al nuovo Digitale Terrestre

C’è chi è più propenso all’Internet TV accessibile tramite le app IPTV per lo streaming e chi invece resta ancorato alla tradizione della classica TV pura e semplice. Chi è di questa seconda idea deve sapere una cosa. Per guardare tutti i canali Mediaset e RAI servirà un nuovo sistema per ricevere il segnale.

Il decoder si può trovare già integrato all’interno della TV oppure quale componente esterno da collegare al nostro vecchio televisore tramite interfaccia dedicata. In ogni caso servirà una spesa. Tutti i canali sono in HD. Ha quindi poco senso utilizzare un televisore con colori slavati e pixel non definiti. Questi utenti potrebbero voler cambiare TV prevedendo quindi una spesa relativamente importante. Ci si deve assicurare che il nuovo supporto funzioni con il DVBT2 (tutti i modelli in commercio già da 3 anni a questa parte offrono la compatibilità).

Se invece il televisore è più recente si può pensare di comprare solo il decoder DVBT2 con una spesa più modesta che in genere non supera i 40€ per il modello più costoso. C’è però una buona notizia. In discussione nella nuova Manovra di Bilancio 2018 c’è il bonus spesa da 25€ che lo Stato concederà a tutti i cittadini.

In definitiva la scelta è soltanto nostra. Possiamo optare per un decoder esterno azzerando la spesa nell’ipotesi che il bonus venga approvato o scegliere di cambiare direttamente TV avendo il sistema di ricezione già integrato.

 

Come verificare che il nostro TV supporti nativamente il DVBT2

Non è detto che anche un televisore che sembra vecchio possa funzionare con il nuovo sistema digitale. Si può verificare facilmente la compatibilità della TV allo standard sintonizzandosi su un qualsiasi canale HD. Se si riesce a vedere ad esempio Canale 5 HD sul numero 505 non c’è bisogno di acquistare decoder o TV.