Chi non ha mai voluto inviare un messaggio su WhatsApp in modo anonimo almeno una volta nella propria vita? Che lo si faccia per comunicare privatamente con qualcuno o semplicemente per fare uno scherzo ad un amico o ad un parente, inviare messaggi anonimi su WhatsApp è possibile, ma esistono diverse soluzioni che permettono di farlo. Esaminiamole insieme.

Inviare messaggi anonimi su WhatsApp grazie a Wassame

Wassame è un servizio online che consente, appunto, di inviare messaggi anonimi su WhatsApp. Una volta effettuato l’accesso al servizio, ci si ritroverà dinanzi ad un format con diverse opzioni disponibili. Si può scegliere, anzitutto, se inviare il messaggio in forma anonima (come in questo caso), o se piuttosto si tratta di un messaggio di emergenza, per cui per questa ultima opzione sarà necessario fornire il proprio nome e cognome. Si può inoltre scegliere se inviare un semplice messaggio di testo, oppure allegare al messaggio una foto, un video, un file vocale, la posizione oppure condividere un contatto.

Dopo aver digitato il testo del messaggio (quest’ultimo può contare al massimo 250 parole), occorre digitare il numero di telefono del contatto al quale inviare il messaggio su WhatsApp ed inserire il codice di verifica che verrà richiesto. Dopodiché basterà premere sul tasto send (invia) ed il gioco è fatto, il destinatario del messaggio riceverà la comunicazione senza poter difatti sapere chi è stato il mittente.

Inviare messaggi anonimi su WhatsApp grazie a Free Online Phone e Virtual Phone

FreeOnlinePhone e VirtualPhone sono entrambi servizi web che forniscono un nuovo numero di telefono. Insomma, un numero fasullo che verrà utilizzato per inviare messaggi su WhatsApp dopo aver installato l’applicazione su un nuovo dispositivo o dopo aver dissociato il proprio numero di telefono dall’app nel caso in cui non si dovesse essere in possesso di un ulteriore smartphone da utilizzare. Entrambi i servizi, inoltre, invieranno un sms al nuovo numero contenente il codice di verifica per attivare l’account WhatsApp e poter così comunicare in forma anonima con i propri contatti.

Ricorrere all’anonimato può però essere fastidioso per chi riceve il messaggio, dal momento in cui non si riesce in effetti a risalire al mittente di tale messaggio. Se si è comunque alla ricerca di una soluzione che consenta di comunicare in privato, ricordiamo che esistono diverse alternative che permettono di inviare messaggi che vengono autodistrutti immediatamente dopo la lettura, e che pertanto certamente garantiscono una comunicazione molto più efficace rispetto all’anonimato. Spesso, infatti, le persone che ricevono comunicazioni anonime tendono ad ignorarle, e si rischierebbe pertanto di aver semplicemente fatto un buco nell’acqua.