LG G7 ThinQ in bootloop

Sembrerebbe che il nuovo presidente della divisione mobile di LG possa avere  delle preoccupazioni ancora più grandi di un portafoglio di prodotti high-end confusionario e delle recensioni tutt’altro che stellari di LG V40 ThinQ. La famigerata piaga del bootloop che ha fatto una strage di LG G4 sembra tornato e questa volta con LG G7 ThinQ.

Secondo quanto riferito, in Europa un numero impressionante di unità LG G7 ThinQ sono diventati inutilizzabili da un momento all’altro, senza un motivo ben preciso. I casi sono emersi dal nulla durante il fine settimana, diffondendosi a macchia d’olio in diverse nazioni europee, secondo un gran numero di membri su Reddit e XDA Developers.

 

LG G7 ThinQ, lo smartphone muore all’improvviso: nuovo caso bootloop?

loro lamentele suonano stranamente simili perché in tutti i casi LG G7 ThinQ, semplicemente, si rifiuta di accendersi. Lo smartphone tenta di avviarsi di volta in volta ma senza mai completare con successo questa attività. Quel che è strano è che questo bootloop sembra avere una cosa in comune oltre al modello di smartphone interessato.

Indipendentemente dal paese di residenza, gli utenti afflitti da bootloop sono tutti iscritti ai servizi wireless di una grande azienda. Vale a dire, T-Mobile, che a questo punto potrebbe essere la causa del problema di LG. Allo stesso tempo, LG non può subito dare la colpa a qualcun’altro ignorando che in passato ha combinato un vero e proprio pasticcio.

Leggi anche:  LG non molla e registra i nomi dei dispositivi V50, V60, V70, V80 e V90

L’incubo del bootloop è iniziato nel 2015 con l’LG G4. Lo smartphone, dopo un anno dalla sua commercializzazione moriva improvvisamente. Si sono registrati tantissimi casi e, almeno inizialmente, LG non ha risposto del difetto. A risolvere il tutto ci ha pensato un’azione legale di massa che ha coinvolti i possessori di LG G4, G5, V10, V20 e Nexus 5X.

Rispetto ad allora, LG sta reagendo in modo rapido e appropriato per iniziare un’indagine sulla causa dei problemi tecnici di questi bootloop. Nel frattempo, i rappresentanti del servizio clienti promettono che tutti i dispositivi interessati verranno sostituiti rapidamente, il che suggerisce che il problema è ancora una volta legato all’hardware.

Speriamo che LG riesca in qualche modo a contenere il numero di unità difettose. Ad ogni modo teniamo le dita incrociate affinché il bootloop non diventi come quello di LG G4.