Mentre il mondo si prepara al debutto delle reti 5G, previsto per il 2020, le grandi case produttrici di smartphone hanno iniziato a creare ed a testare nuovi dispositivi che saranno in grado di supportare tale tecnologia, consentendo dunque non solo la navigazione in rete ad una velocità mai vista prima, ma permettendo anche di entrare in contatto ed interagire con gli oggetti dell’Internet of Things. Fra le casi produttrici che si sono già avviate nella progettazione dei dispositivi di prossima generazione non poteva mancare Samsung, la quale esordirà nel mondo del 5G con una nuova variante di Galaxy S10 che supporterà tale tecnologia. Le prime immagini del prototipo potrebbero addirittura essere già state diffuse in rete.

Samsung Galaxy S10 5G: probabili caratteristiche e le prime immagini del prototipo

Ebbene, Samsung debutterà nel mondo del 5G con una nuova variante del Galaxy S10 che monterà un modem specifico grazie al quale poter sfruttare le potenzialità delle tecnologie di quinta generazione. Anche se non è stata ancora rilasciata ufficialmente alcuna informazione riguardo le caratteristiche di cui il dispositivo sarà dotato, secondo il sito ItHome (facendo riferimento ad informazioni rilasciate dalla GF Securities di Hong Kong) la nuova variante 5G del Galaxy S10 potrebbe montare una RAM di ben 12 GB, mentre si pensa che lo spazio di archiviazione interna possa oscillare tra i 512 gigabyte ed 1 terabyte di memoria. Caratteristiche, queste, mai viste prima e che, se unite alla probabilità di integrare un display di 6,7 pollici e ben sei sensori fotografici (di cui due frontali e quattro posteriori), renderanno il nuovo dispositivo sicuramente molto appetibile. L’immagine del prototipo è stata recentemente diffusa su Twitter da Ice Universe. Stando a quanto dichiarato nel tweet, l’immagine mostrerebbe il prototipo che è stato utilizzato da Samsung per testare la tecnologia 5G, e dunque coincidere con la nuova variante di Galaxy S10.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S10 5G con ben 12 GB di RAM e 1 TB di memoria interna?