Secondo un report di BuzzFeed il, un gruppo di oltre 200 impiegati di Google sta organizzando un evento giovedì, per le donne. Trattasi di un gruppo aziendale di dipendenti che stanno uscendo per protestare contro la protezione da parte di Google di aggressori sessuali come Andy Rubin, che è stato nominato in un pezzo del New York Times la scorsa settimana.

Un paio di dipendenti che stanno pianificando di prendere parte allo sciopero di questo giovedì, hanno parlato con Buzz Feed ma hanno chiesto di rimanere anonimi. I dipendenti hanno affermato che sono furiosi e si sentono come se ci fosse un modello di uomini potenti che se la cavano nonostante i comportamenti terribili nei confronti delle donne. Questa è solo l’ultima protesta dei dipendenti di Google verso l’azienda. Ce ne sono tante altre.

Google a repentaglio dopo le svariate vicende che coinvolgono l’azienda in scandali per molestie sessuali

Recentemente, la società ha affrontato un numero di proteste interne mentre lavorava su un motore di ricerca per la Cina. La protesta era dovuta al fatto che il motore di ricerca sarebbe stato un motore di ricerca molto limitato. E non è quello che un tempo rappresentava Google. All’inizio di quest’anno, c’era una lettera che girava e parlava di come le donne non vengono trattate né pagate come gli uomini della compagnia. Ciò ha portato a una riunione con il CEO di Google, Sundar Pichai, presso la sua sede centrale a Mountain View.

Leggi anche:  Google Rammus, appare su Geekbench un notebook con Intel Core m3 e 4 GB di RAM

Una delle principali notizie della scorsa settimana, invece, coinvolge il padrino di Android, Andy Rubin. Ha lasciato Google nel 2014 e l’anno scorso è venuto fuori che ha lasciato la compagnia dopo che la sua “condotta inappropriata” è stata resa nota ai superiori. Tuttavia, la scorsa settimana, si è scoperto che si trattava di violenza sessuale nei confronti di un paio di suoi subordinati. Quando il CEO di Google (all’epoca), Larry Page, lo scoprì, chiese le dimissioni di Rubin. Quando Rubin è uscito, Google ha deciso di dargli un pacchetto di uscita da 90 milioni. Google non era obbligato a dargli nulla.