Huawei Mate 20 PRO: nuove info sull'AI, funzione HiVision e specifiche tecniche

Solo ieri AnTuTu ha stilato la classifica degli smartphone Android più potenti. Dai test effettuati su oltre mille device è emerso che ASUS Rog Phone con i suoi 299.706 punti è al primo posto di questa particolare classifica. Tuttavia questo primato è durato molto poco.

Infatti la classifica era aggiornata a settembre e non poteva tenere conto delle performance di Huawei Mate 20 Pro presentato meno di una settimana fa. Il System on a Chip Kirin 980 alla sua prima apparizione sulla piattaforma, far registrare l’incredibile valore di 307059 punti. La soglia dei 300 mila punti è stata superata più che agevolmente dal primo processore a 7nm dell’azienda cinese. Il test eseguito da AnTuTu ha visto come protagonista un Huawei P20 Pro dotato di 8GB di memori RAM, quindi la variante più potente.

Ovviamente tutti i test di questo tipo offrono un valore indicativo delle performance dei vari device. Nell’utilizzo di tutti i giorni non si richiede sempre la potenza massima ad un device. Tra i parametri da valutare c’è anche e soprattutto l’esperienza utente.

Leggi anche:  OnePlus 6T è il secondo smartphone Android più veloce secondo AnTuTu

Ricordiamo che Huawei Mate 20 Pro è caratterizzato da un display OLED da 6.39 pollici con risoluzione QHD+ e 538ppi. Il SoC Kirin 980 ha una configurazione che si basa su due chip Cortex-A76 a 2.6 GHz, due Cortex-A76 a 1.92 GhZ e quattro Cortex-A55 a 1.8 GHz. La GPU integrata è una Mali-G76.

Il comparto fotografico è caratterizzato da tre fotocamere posteriori in collaborazione con Leica con varie tipologie di lenti a secondo dello scatto da effettuare. La batteria è da 4200mAh e supporto il SuperCharge a 40W. Il sistema operativo si basa su Android 9 Pie e sull’interfaccia proprietaria EMUI 9.