Facebook

Facebook negli ultimi mesi sta vivendo un periodo davvero molto difficile. Partendo prima di tutto dallo scandalo Cambridge Analytica di qualche mese fa, arrivando fino alla grande falla nella sicurezza degli ultimi giorni.

Gli account coinvolti sono stati davvero tanti si parla di 90 milioni di utenti in tutto il mondo di cui 5 milioni sono in Europa. Per questo motivo la piattaforma rischia una maxi multa ma nonostante questo ha voluto rassicurare i propri utenti.

 

Facebook ci tiene a rassicurare i propri utenti

Alcuni hacker sono riusciti ad impossessarsi dei dati sensibili di milioni di utenti, per questo motivo la piattaforma ci tiene a rassicurarne alcuni. Facebook, prima di tutto e per motivi di sicurezza ha obbligato circa 40 milioni di utenti a reinserire username e password, soprattutto quelli che avevano utilizzato la funzione visualizza come.

Leggi anche:  Rete 5G: clienti spiati su Whatsapp a causa degli stessi problemi del 4G

La vice presidente e responsabile per la sicurezza della piattaforma, Guy Rosen, ha voluto sottolineare che, al momento sembra che gli attaccanti non siano riusciti ad accedere all’applicazione di terze parti, al contrario di quello detto fino ad ora. Le applicazioni coinvolte fino ad ora potrebbero essere Tinder, Skyscanner, Uber, Spotify e molte altre.

Quest’ultime non hanno ancora rilasciato alcuna conferma ma moltissimi utenti per precauzione, hanno chiuso le sessioni attive tramite Facebook. Ecco le parole di Rosen: “Ogni sviluppatore che utilizza gli strumenti di sviluppo ufficiale di Facebook sono automaticamente protetti, dal momento che abbiamo resettato tutti i token d’accesso“. Non ci resta che attendere qualche giorno per scoprire finalmente la verità.