IPTV abbatte la concorrenza di Premium, Netflix, Sky e DAZN, ecco i prezzi e i rischi

Non sono di certo bastate le tantissime offerte degli altri fornitori di servizi per dissuadere gli utenti dall’utilizzo dell’IPTV. Questo fenomeno non fa altro che aumentare la sua risonanza in tutta Italia e moltissime persone ne sarebbero diventate anche dipendenti.

Infatti è comprensibile che al giorno d’oggi ogni persona cerchi un risparmio, seppur in maniera illegale. Ricordiamo infatti ancora una volta che stiamo parlando di un servizio totalmente fuorilegge che in tanti però usano. Al suo interno c’è di tutto, a partire dalle varie piattaforme fino ai film registrati, così come le serie TV. Ma non è sempre tutto oro quel che luccica.

 

IPTV: non c’è partita per le aziende regolari come Sky, Premium, DAZN e Netflix, ecco i costi ed i rischi

Parliamo dell’IPTV come un fenomeno ormai conosciutissimo e super utilizzato da tutti, ma allo stesso tempo sappiamo anche che è illegale. Quest’ultimo aspetto sembra non riguardare però gli utenti che in realtà continuano ad utilizzare tale escamotage per vedere partite, film, documentari e quant’altro.

Leggi anche:  IPTV: battute Netflix, Sky, DAZN e Premium ma arriva una multa enorme per alcune persone

E’ da precisare che si tratta di una situazione davvero favorevole per molti dato che i costi mensili sono molto ridotti. Infatti, a detta di molti utenti che la utilizzano, il costo mensile corrisponde a soli 10 euro ogni 30 giorni. Questo avrebbe portato dunque tante persone a non pensarci due volte, anche perché un semplice abbonamento costerebbe 400 euro al mese circa nel caso di tutte le piattaforme. Ci sono però vari rischi: nel caso in cui doveste essere beccati in flagrante, ci sarebbe una grossa multa.