Tariffe telefonia mobile

Nell’evoluzione delle tariffe per telefonia mobile, il confronto sui prezzi tra Tim, Wind, Tre, Vodafone, Iliad e gli operatori virtuali non ha mai fine. Un’ultima rilevazione da parte del sito specializzato SosTariffe.it ha evidenziato che, rispetto a luglio, nei pacchetti degli operatori è cresciuto l’ammontare dei Giga in media inclusi, tanto che ora sono 18,5 (+31,2%).

Vediamo nello specifico alcune delle caratteristiche di questa tensione tra operatori che li ha portati, a colpi di offerte operator attack e winback, a darsi battaglia per tutta l’estate.

Tariffe telefonia mobile: pacchetti sempre più convenienti

A distanza di qualche mese dal debutto di Iliad che ha sconvolto lo status quo, la situazione sta tornando lentamente alla normalità. In estate i pacchetti sono stati farciti di Giga e minuti a dismisura, spesso sacrificando gli SMS.

Con Iliad e l’esplosione degli operatori virtuali, i gestori tradizionali sono stati costretti a un drastico calo dei prezzi. Il risultato è stata la proposizione di pacchetti più generosi di GB e minuti per “sopravvivere all’orda francese”.

Secondo la ricerca di SosTariffe.it i canoni mensili ormai si sono stabilizzati, mentre la contesa tra provider si combatte soprattutto sul fronte dei GB inclusi. Come detto, gli SMS cominciano a sentire il peso dell’età. Sebbene i gestori più giovani continuino a proporli, sono proprio gli operatori tradizionali ad essere intenzionati a mandare “in pensione” gli SMS.

Leggi anche:  Kena Mobile ha lanciato l'offerta Star Black ad un prezzo da urlo

Tariffe telefonia mobile: uno sguardo ai prezzi attuali

Il costo medio mensile dei pacchetti è calato dai 9,11 euro in media di luglio a 8,8 euro di oggi. Si tratta di tariffe che consentono di parlare a lungo e navigare senza preoccupazioni, con il 18,1% di GB in più lievitati da una media di 19 mensili ai 23 attuali. Il merito del calo e della conseguente qualità dei pacchetti è stato soprattutto delle offerte winback, vere e proprie “miniere d’oro per gli utenti”.

Se però insieme ai provider tradizionali teniamo conto anche degli operatori virtuali ci accorgiamo invece che i prezzi sono lievemente saliti. Il costo medio dei pacchetti era sceso dai 10,96 euro a 8,71 euro tra maggio e luglio, mentre ora le tariffe stanno timidamente risalendo a circa 8,73 euro medi mensili.

Per trovare una promozione su misura per le nostre esigenze di consumo e approfittare delle varie offerte è sempre possibile utilizzare il comparatore di SosTariffe.it.