postepay truffe

Gli utenti Postepay sono abituati alle novità. Grazie alla carta di credito prepagata numerosi clienti hanno ricevuto uno strumento in grado di unire semplicità, flessibilità e sicurezza. Comprare online, così come acquistare in un negozio convenzionato VISA, non è mai stato così semplice.

 

Postepay annuncia l’unione con PosteMobile

Nel prossimo autunno la galassia Postepay è pronta ad inglobare un nuovo servizio. Poste Italiane, infatti, ha deciso che dal 1 ottobre la piattaforma PosteMobile entrerà a far parte proprio della compagnia che eroga carte prepagate. A questo punto, mostriamo per i clienti ciò che cambierà a partire da questa data simbolo.

Nella vita quotidiana non dovrebbero esserci grandi modifiche. Chi ha una SIM con PosteMobile in pratica vedrà soltanto mutato il nome del suo operatore. Non ci saranno differenze per quanto concerne privacy e sicurezza. Poste Italiane assicura che la neonata famiglia Postepay rispetterà tutte le normative vigenti, come le regole per la riservatezza GDPR entrate in vigore lo scorso 25 maggio.

I vantaggi però sono assicurati, a partire dall’app di gestione. Se prima di questa fusione erano necessarie due piattaforme sul proprio smartphone (una per il conto postale, l’altra per la scheda telefonica), a partire da ottobre in un’unica app si potranno gestire due servizi distinti. Questa è solo una delle novità in arrivo, a breve saranno annunciate tante altre soluzioni.