Android P 9.0Android P risolverà un errore critico del sistema. Tutte le attuali versioni del sistema sono soggette ad una pericolosa vulnerabilità, nessuno escluso. Gli smartphone possono essere attaccati mentre Google propende ad una soluzione in vista del nuovo update.

 

Android P migliorerà la sicurezza dei telefoni

Il report mensile sulla frammentazione Android ha visto la netta presa di posizione delle attuali revisioni aggiornata Oreo nelle versioni 8.0 ed 8.1. Per ora resta tagliato fuori il goloso Android Pie, che in vista di una sua concessione includerà anche la soluzione ad un vecchio problema.

Problema che è stato segnalato recentemente da Nightwatch Cybersecurity che classifica una vulnerabilità con codice CVE-2018-9489. Non un bug qualunque ma una minaccia concreta che consente di bypassare i controlli sulle autorizzazioni per le app. Tutte le informazioni in transito possono essere intercettate. Il rischio è che i dati degli utenti cadono nelle mani sbagliate.

Leggi anche:  Android: 3 applicazioni che vanno disinstallate subito dal vostro smartphone

Tra le ripercussioni negative di questa leggerezza che ci portiamo dietro ormai da anni vi sono gli ID delle connessioni WiFi, il BSSID, gli indirizzi IP locali e tutte le info del server DNS oltre che il MAC Address dei device connessi in rete.

Un’app in grado di intercettare i dettagli sulle comunicazioni in transito potrebbe garantirsi l’identificazione dell’utente e la completa profilazione dei dispositivi. In merito a questa vulnerabilità è chiaro che anche i dati sulla posizione sono suscettibili a spionaggio remoto. Se ne deduce che in alcuni casi sia possibile portare a termine un attacco alla rete WiFi privata.

Ulteriori informazioni sul link di rimando al report ed alla FONTE.