Google ha annunciato oggi sul suo blog sviluppatori che inizierà a rivedere le app per WearOS entro la fine dell’anno. Questo cambiamento consente di rendere le app disponibili per WearOS con una migliore qualità.

Questa attività servirà a fare pulizia all’interno del Play Store nella sezione di WearOS. Per le nuove app, sarà obbligatorio a partire dal 1° ottobre 2018 un controllo approfondito da parte dell’azienda e le app WearOS esistenti dovranno essere esaminate entro il 4 marzo 2019.

Da Mountain View trapela che il processo di revisione per le app mobili non cambierà, indipendente delle recensioni delle app WearOS. Inoltre, le app mobili non verranno bloccate se non riusciranno a supportare l’App di WearOS. L’idea è quella di migliorare l’esperienza utente su WearOS, fornendo app di maggiore ai suoi utenti. Google sta delineando i criteri per le app WearOS.

Prepariamoci alla rivoluzione delle app per WearOS

Le cose più importanti di cui hanno bisogno sono il supporto ai diversi device ed ai loro pannelli ed avere uno screenshot di WearOS disponibile nel Play Store. Il supporto ai diversi schermi è importante poiché la maggior parte degli smartwatch è dotata di display circolare, tuttavia alcuni di essi sono rimasti a forme di progettazione diverse. Inoltre, alcuni di questi schermi sono di dimensioni diverse.

Leggi anche:  Fossil Sport Smartwatch debutta con il nuovo chip Wear 3100 e Wear OS

Inoltre, se si starà sviluppando una nuova app per WearOS, sarà possibile disattivare la procedura di revisione finché non sarà pronta per il lancio. Ciò significa che non dovrete aspettare che venga revisionata prima di testarla. Ovviamente, le recensioni delle App sono qualcosa che Google avrebbe dovuto rendere obbligatorio dall’avvio di Android Wear, in modo da permettere un miglioramento dell’ecosistema.