huawei usa

Il pessimo clima che si era creato tra il governo degli Stati Uniti e Huawei, è andato via via peggiorando in questi mesi del 2018. C’è stata un escalation di provvedimenti contro il colosso cinese che l’ha quasi completamente tagliato fuori dal mercato del paese. Le maggiori agenzie di Intelligence del paese avevano avvertito che c’era la possibilità che i dispositivi della compagnia avrebbero preso informazioni da loro.

Alla fine però, è successo, il Presidente degli Stati Uniti ha appena firmato una legge che complicherà ancora di più la situazione per Huawei. Si tratta della legge chiamata Defense Authorization Act nella quale viene proibito a qualsiasi funzionario USA di utilizzare dispositivi proveniente da Huawei. Il ban arriva anche per ZTE, che finora era stata la più colpita dal governo.

 

Effetto immediato

Ovviamente, questo obbliga tutti gli attuali dipendenti, le società, le agenzie e anche gli appaltatori, a cambiare il proprio smartphone così come gli altri dispositivi, in caso fossero dei due produttori sopracitati. Questa legge viene fuori poco dopo che anche il Partito Democratico aveva consigliato di evitare certi device Huawei; una cosa in cui i due partiti statunitensi sembrano andare d’accordo. Per ZTE, tutto questo arriva dopo che la compagnia ha quasi rischiato il fallimento per via delle sanzioni americane. Solo un accordo fatto con il governo l’ha salvata da tale destino.

Leggi anche:  Huawei Mate 20 e Mate 20 Pro: ecco tutto quello che sappiamo al momento

In ogni caso, i due produttori di smartphone non sono gli unici ad essere finiti nel ban. Nella legge vengono nominati anche Hytera Communications, Hangzhou Hikvision Digital Technology Company e Dahua Technology Company; sono tutte compagnie cinesi.