Apple trema

Gli ultimi mesi si stanno rivelando davvero molto duri per tutte le aziende che lavorano sia con Stati Uniti che con la Cina, praticamente tutte, a causa della guerra commerciale in atto.

Qualche tempo fa abbiamo parlato della pericolosità di questa guerra soprattutto per aziende come Apple, a quanto pare sta davvero arrivando il momento di preoccuparsi.

 

Apple sarà la prossima vittima della guerra commerciale tra USA e Cina

L’azienda di Cupertino è solita far assemblare i propri dispositivi in Cina grazie al basso costo di lavoro. Per questo motivo potrebbe trovarsi in difficoltà davvero serie prossimamente, a causa della guerra commerciale tra il paese asiatico e gli Stati Uniti. Qualche settimana fa un portavoce dell’azienda ha dichiarato di trovarsi pronta a questa guerra, grazie ai buoni rapporti con la Cina.

La Cina ha da poche ore annunciato che se l’azienda vuole guadagnare bene nel paese, senza essere frenata, deve distribuire quanto guadagna alla popolazione cinese. Il governo non ha chiarito precisamente quanti sarebbero questi guadagni da distribuire. Ultimamente Tim Cook disse che non era preoccupato dei dazi imposti dalla Cina, anche se era in attesa di una valutazione interna sull’impatto di queste tasse.

Leggi anche:  Apple: video interni trapelati online svelano come si ripara iPhone X ed altri prodotti

Donald Trump ha confermato che sta valutando se alzare quelle tariffe al 25% dal 10% per aumentare lo stress con la Cina. Di conseguenza Pechino ha risposto venerdì scorso minacciando tariffe doganali su 60 miliardi di dollari dalle importazioni americane. Non resta che attendere la decisione del Presidente, ovvero se esonererà davvero gli iPhone assemblati in Ciba dai dazi da lui voluti.