Apple a rischio

Ormai siamo tutti a conoscenza della guerra commerciale in atto tra Stati Uniti e Cina. Purtroppo, secondo le ultime notizie, anche l’azienda Apple potrebbe essere nel mirino del Presidente Donald Trump.

Il Paese Asiatico ha minacciato di introdurre una nuova tassa del 10%, per questo motivo molti prodotti dell’azienda di Cupertino potrebbero essere coinvolti. Un esempio sono iWatch, le cuffie AirPod e gli altoparlanti HomePod.

 

Apple potrebbe finire nel mirino della guerra commerciale tra USA e Cina

Lo scorso giugno, il Presidente degli Stati Unit, Donald Trump si è incontrato con Tim Cook di Apple. Secondo il New York Times, il Presidente ha offerto al manager dell’azienda di voler lasciare fuori dalla guerra commerciale gli iPhone. La notizia è stata successivamente smentita, anche se Tim Cook, poteva dormire sonni tranquilli dato le sue ottime relazioni con la Cina.

Leggi anche:  Apple, la sua azienda Beddit ha rilasciato il nuovo sleep monitor 3.5

Il mese scorso il Presidente Trump ha inasprito ancora di più il conflitto già in atto con la Cina, al punto di annunciare dei nuovi dazi, che entreranno in vigore tra circa un mese. Oltre ovviamente a quelli entrati in vigore il 6 luglio che prevedono una tassa del 10% su molti prodotti consumer. Di conseguenza, Apple potrebbe essere costretta ad aumentare i prezzi dei propri dispositivi per il mercato statunitense.

I dazi introdotti da Trump potrebbero causare incertezza sulla crescita dell’azienda di Cupertino, soprattutto per quanto riguarda AirPod, HomePod e iWatch. Vi ricordo anche che la Cina è sede di moltissime aziende che producono dispositivi Apple. Quasi tutto l’hardware è realizzato da partner situati in Asia.