Novità agosto di Amazon Prime Video

La piattaforma Amazon, nonostante sia conosciuta per la grande vastità dei prodotti che offre, propone a tutti i propri clienti anche moltissimi servizi. Uno di questi è Prime Video, che permette a tutti gli iscritti a Prime, di guardare film, serie TV, documentari e molto altro senza costi aggiuntivi.

Nelle ultime settimane, la divisione che si occupa di questo tipo di contenuti è cambiata, e la piattaforma ha intenzione di portare i suoi contenuti anche in sala. Oggi però vogliamo parlarvi delle attesissime novità per il mese di agosto.

 

Amazon Prime Video: le novità attese per agosto 2018

Per il mese di agosto è attesissima la serie TV Jack Ryan, tratta dall’omonimo romanzo di Tom Clancy. Il primo episodio è stato presentato in anteprima mondiale al Festival della Televisione di Montecarlo e la serie arriverà in esclusiva su Prime Video il 31 agosto. Continueranno fino all’8 agosto anche gli episodi di Cloak and Dagger, serie TV incentrata sui supereroi, e Preacher.

Il 7 agosto debutterà la prima stagione di Lodge 49 dove, un ex surfista dovrà affrontare la morte del padre e il fallimento dell’azienda di famiglia. Il 17 agosto arriverà un altro capitolo della serie All or Nothing: Manchester City. Questa volta la serie si concentrerà sulle storie personali dei giocatori e sull’allenatore Pep Guardiola. Non mancheranno le serie più apprezzate degli ultimi anni come Supernatural, Lost e Shameless.

Leggi anche:  Netflix: confermato il progetto di una serie TV animata ispirata ai videogame

Per quanto riguarda i film invece, dal 1° agosto sarà disponibile Una questione privata, con Luca Marinelli. Parla di un giovane partigiano che sviluppa un’ossessione per una donna negli anni della guerra. Dal 17 agosto sarà disponibile Finalmente sposi, diretto da Lello Arena con il ritorno del duo comico Arteteca. Dal 30 agosto potrete vedere Smetto quando voglio, film che racconta le avventure di alcuni ricercatori universitari che, stanchi della precarietà offerta dall’accademia, decidono di aprire un traffico di stupefacenti.