SkyLa Polizia di Stato e Sky Italia hanno firmato un nuovo accordo che stabilisce nuove misure di difesa contro le criticità del sistema di sicurezza. La stipula della partership è avvenuta a Roma in sede congiunta, dove si sono poste in atto le contromisure di rilievo per arginare il fenomeno incalzante del cyber-crimine.

 

Sky e Polizia di Stato: la sicurezza prima di tutto

Non solo Film e Serie TV, ma nell’emisfero Sky c’è anche un paragrafo dedicato alla sicurezza ed alla prevenzione e contrasto degli eventi critici di natura cibernetica. Questo quanto è stato stabilito in sede di nuovo accordo tra le parti chiamante in causa per Sky e la Polizia di Stato, il cui scopo è quello di accrescere il livello di sicurezza, forti di comuni esperienze formative ed informative.

Secondo quanto stabilito dal report derivante l’incontro, Sky assicura l’accesso ai servizi pay-tv a milioni di italiani. Pertanto, è strettamente necessario tutelare la sicurezza garantendo, senza margine di errore, l’integrità dei sistemi informatici funzionali al perseguimento della mission aziendale”.

Si tratta, quindi, di una misura necessaria atta a garantire l’integrità della rete informatica per le strutture sensibili del Paese. Sicuramente un ottimo modo di tutelare la sicurezza di tutti.