Durante l’I/O di Google di quest’anno, la società ha parlato anche di Google Assistant. Nello specifico, è in arrivo la funzione “Continued Conversation” (conversazione continua). Infatti è stato uno degli annunci principali durante la conferenza.

Questa nuova funzione ha da poco iniziato ad essere implementata nei vari device. Google ha annunciato che essa è disponibile su Google Home, Google Home Mini e gli altoparlanti intelligenti di Google Home Max. La funzione “Conversazione continua” ti consente di conversare in modo più naturale con l’Assistente Google senza dover ripetere la frase “Ehi Google” ogni volta che hai una domanda da porre o vuoi comunicare in generale.

Google Home, e non solo, riceverà una nuova funzione che permette di conversare di continuo con Google Assistant

Tuttavia bisogna ricordare che è necessario attivare questa funzione manualmente. Infatti, per attivarla devi accedere all’App Google Assistant, fare clic su “Impostazioni”, quindi su “Preferenze” per trovare l’opzione “Conversazione continua”. Ci sarà un interruttore apposito per l’abilitazione. Una volta attivato l’interruttore, sarai in grado di porre una domanda all’Assistente digitale di Google e di rispondere a un’altra domanda, istruzione o qualsiasi altra cosa desideri. Ad esempio, puoi dire ciao, quindi dire di impostare un promemoria, impostare una sveglia e seguirla con un “grazie”, e quando hai finito, puoi dire semplicemente “stop”. Avrai comunque bisogno di attivare Google Assistant dicendo “Ok Google” o “Ehi Google”, però, ma solo inizialmente.

Leggi anche:  Google Pixel 3, arrivano conferme sulla data di lancio e sulle colorazioni

Come già accennato, Google ha parlato in particolare di questa funzionalità durante l’I / O di Google. Tale funzione per Google Assistant è un passo avanti, questo è certo. Resta da vedere quale sia il prossimo passo per il celebre assistente digitale dell’azienda, soprattutto considerando che è stato un lungo cammino da quando Google ne ha annunciato il lancio a maggio 2016. Da quel periodo tante cose sono cambiate, staremo a vedere fino a che punto la compagnia riuscirà a potenziare l’efficienza dei suoi prodotti.