Xiaomi Black Shark

Lo Xiaomi Black Shark vuole essere l’alternativa economica al Razer Phone, offrendo un hardware da top gamma ad un prezzo contenuto.

Black Shark è una nuova società cinese, una delle tante controllate di Xiaomi. Le due aziende hanno collaborato assieme per realizzare uno smartphone pensato per il gaming, un prodotto che vuole diventare iconico e che – in futuro – vedrà un intero ecosistema di accessori che andranno ad ampliare e migliorare l’esperienza di gioco.

 

Xiaomi Black Shark: tutto quello che bisogna sapere

Detto questo, lo smartphone da gioco Xiaomi Black Shark adotta un design aggressivo, che di certo non lo fa passare inosservato. La parte posteriore è  dominata dal logo a forma si S, il quale si illumina di verde quando lo smartphone è acceso.

Specifiche tecniche

Processore octa-core Snapdragon 845 a 64-bit di Qualcomm con clock a 2.8GHz, GPU Adreno 630, 6 GB / 8 GB di RAM di tipo LPDDR4X, e memoria flash è una UFS 2.1. La variante da 6 GB di RAM è dotata di 64 GB di storage, mentre il modello da 8 GB di RAM include 128 GB di memoria interna. Un top gamma, insomma.

Il display è un 5,99 pollici fullHD+ (2160 x 1080, 403PPI), mentre la batteria è da 4.000 mAh e supporta la ricarica rapida di Quick Charge 3.0 di Qualcomm.

Sul retro dello smartphone ci sono due fotocamere, da 12 megapixel (dimensioni pixel 1,25, PDAF) + 20 megapixel (dimensioni pixel 1,0, PDAF). Entrambe sono dotate di apertura f / 1,75 e coadiuvate da un flash LED dual Tone.

Xiaomi ha altresì dichiarato di aver implementato una tecnologia chiamata “Dark Light Enhancement Technology“, ma non è chiaro di cosa si tratti. Ci sono due slot per schede SIM, e lo smartphone supporta le seguenti bande LTE: FDD-LTE – banda B1 / B3 / B4 / B5 / B7 / B8 / B12; TD-LTE – B34 / B38 / B39 / B40 / B41. Manca la banda 20, mentre è presente un lettore di impronte digitali frontale.

Design

Lo smartphone è realizzato metallo, con un design piuttosto insolito, almeno sul retro; si tratta di una scelta ingegneristica quasi obbligata, poichè gli utenti necessitano di più grip durante le sessioni di gioco.

Xiaomi Black Sharck è dotato di uno scanner di impronte digitali sul lato anteriore, e le cornici non sono poi così spesse come ci saremmo aspettati. Non manca poi un tasto dedicato, chiamato ‘SHARK’. Questo attiva essenzialmente la modalità ad alte prestazioni, spingendo al massimo delle possibilità il potente SD 845. Accanto al tasto home / scanner di impronte digitali, troveremo due tasti capacitivi, essenzialmente Back e Multi-Tasking. Importante sottolineare anche la presenza di una “antenna intelligente X-Type” sul retro, per una migliore ricezione, ed un sistema di raffreddamento a liquido, per tenere a bada le temperature.

Leggi anche:  Xiaomi: il Pocophone F1 è stato smontato da cima a fondo con facilità

Presente una tecnologia denominata Pixelworks, che andrà a migliorare la resa del display in ogni contesto possibile e immaginabile.

Durata della batteria

Come detto in precedenza, la batteria da 4.000 mAh supporta la tecnologia Quick Charge 3.0 di Qualcomm. Per ricaricare la batteria, è necessario utilizzare la porta USB Type-C, che si trova nella parte inferiore del dispositivo, poiché manca la ricarica wireless – come previsto. Purtroppo, in sede di presentazione nulla è stato detto circa l’autonomia di Xiaomi Black Shark; in teoria, si tratta di una batteria piuttosto capiente, soprattutto se si considera che il pannello è un semplice FullHD e lo Snapdragon 845 non dovrebbe consumare poi così tanto. Inoltre, il raffreddamento a liquido aiuterà il processore a non scaldare.

È possibile che l’azienda non abbia rilasciato proiezioni sulla durata della batteria a causa del fatto che si tratta di uno smartphone da gioco, e la sua autonomia varierà in base all’uso o ai giochi scelti. I giochi 3D ad alta risoluzione grafica di solito consumano la batteria molto più velocemente rispetto a quelli ”standard”. Ci riserviamo comunque di testare il tutto in occasione della recensione completa.

Black Shark Security

Per quanto riguarda la sicurezza, questo smartphone è dotato di uno scanner di impronte digitali, mentre la tecnologia di riconoscimento facciale £D non è stata menzionata – indi per cui supponiamo non sia presente.

Prezzi e disponibilità 

Come già accennato, Black Shark ha introdotto due varianti del suo dispositivo da gaming, ovverosia una variante con 6GB di RAM e 64GB di memoria nativa, e l’altra con 8GB di RAM e 128GB di memoria interna. Il modello da 6 GB di RAM ha un prezzo di 2.999 Yuan (477 dollari) in Cina, mentre la variante da 8 GB di RAM costa 3.499 Yuan (557 dollari).

Gamepad Black Shark

Oltre allo smartphone, l’azienda ha anche presentato il suo primo accessorio dedicato: Black Shark Gamepad. Questo gadget è collegato al lato inferiore del telefono e facilita di molto l’esperienza di gaming. Si connette allo smartphone tramite BT 4.0 LE. Il gamepad contiene una batteria non rimovibile da 150 mAh, in grado di garantire fino a 3,5 ore di gioco e circa 30 ore in stand-by.