Wind Smart Easy 10

Gli utenti che vogliono passare a Wind per ottenere una promozione migliore di quella attuale e risparmiare sul costo dei rinnovi hanno tempo fino al 19 marzo, giorno della festa del papà. In questi giorni infatti è possibile richiedere la promozione Wind Smart Easy 10 che offre minuti e giga a meno di 10 euro.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy, tutti gli smartphone che verranno aggiornati ad Android P

È la promozione ideale per passare a Wind ma, come spesso accade, è una promozione last minute a tiratura limitata. Questo significa che si attiva in negozio ma per farlo è necessario generare un codice. Un coupon che andrà presentato al punto vendita Wind per procedere con l’attivazione della promozione.

Generare il coupon è semplice perché basterà accedere a questa pagina ed inserire il proprio numero di telefono. Se la nostra utenza verrà considerata compatibile con le regole dell’offerta riceveremo il messaggio e potremo attivare Wind Smart Easy 10. Dai commenti che abbiamo appreso di sicuro ricevono il codice gli attuali clienti TIM.

Wind Smart Easy 10 tra minuti e giga, ecco cosa offre

  • minuti illimitati verso tutti i numeri, senza scatto alla risposta
  • 10 giga di internet in 4G, utilizzabili anche come hotspot
  • 9 euro ogni 28 giorni

La promozione, dal 3 aprile, passerà automaticamente alla fatturazione ogni 30 giorni rimanendo sempre sotto i 10 euro ma addebitando sul credito residuo dei suoi clienti 9.77 euro al mese. Un costo che permette di avere minuti illimitati verso i numeri fissi e mobili d’Italia e d’Europa, senza scatto alla risposta.

I 10 giga sono in 4G, validi anche per navigare in hotspot e in Europa. Tuttavia, se si esauriscono prima del rinnovo la navigazione viene bloccata. In ogni caso è possibile aumentare il numero dei giga richiedendo a qualche amico che è già cliente Wind, di invitarci a passare. In questo modo Wind regalerà 2 GB a chi invita e a chi viene invitato.

È prevista una penale del valore di 10 euro in caso di recesso o di passaggio ad un altro operatore prima dei 24 mesi. Questi soldi però vengono addebitati sul credito residuo.