Qualcomm ha annunciato, in occasione del MWC 2018, la sua serie di processori Snapdragon 700 progettati per dispositivi mobile. Al momento, l’azieda deve ancora fornire i dettagli relativi alla commercializzazione di questi particolari chipset, sebbene sia ottimista sul rilascio dei primi lotti entro la prima metà dell’anno.

Per quanto riguarda la serie 700, Qualcomm dichiara prestazioni di fascia alta, in grado di eguagliare la serie 800 – quella di punta, NdR. Sebbene tecnicamente si tratti di una serie di livello inferiore, San Diego afferma che Snapdragon 7XX include funzioni tipiche della fascia flagship. Pertanto, nonostante il posizionamento nel segmento dei midrange, questa famiglia è progettata per rendere premium device dal costo contenuto.

In particolare, la serie Snapdragon 700 includerà maggiori capacità di intelligenza artificiale (AI) grazie all’inclusione del supporto per il motore AI di Qualcomm. Per quanto riguarda le prestazioni, dovremmo avere un incremento di potenza pari al 50% rispetto alla soluzione SD 660.

Leggi anche:  Qualcomm: rivelato il nome del prossimo processore della serie Snapdragon 700

Potrebbe interessarti: MediaTek Helio P60 in nuovi benchmark: stesso punteggio di Snapdragon 660

Non mancano i consueti miglioramenti alla fotocamera, durata della batteria e efficienza nel multitasking, nonché nelle prestazioni generali del sistema. Gran parte di questi miglioramenti saranno possibili grazie all’Hexagon Vector Processor, CPU Kryo, Spectra ISP e Adreno Visual Processing. Ad esempio, e grazie a Spectra ISP, i device basati su Snapdragon 700 potranno sfruttare una fotocamera con intelligenza artificiale e fruire così di prestazioni migliori anche in condizioni di scarsa luminosità.

SD 700 migliorerà poi del 30% l’efficienza energetica rispetto alla passata generazione, e porterà il supporto allo standard Quick Charge 4+ anche sulla fascia media.