WhatsApp Tag, ecco come funzionano
WhatsApp

Le foto personali, grazie ai social ed anche a servizi come WhatsApp, sono diventate mainstream. Oggi giorno sul web scambiamo costantemente nostri scatti con parenti, amici e con il partner. Il bisogno di riconoscimento ci porta anche ad inserire nei vari profili internet un’immagine profilo.

Proprio questa, potrebbe essere molto pericolosa, specialmente se utilizzata male su WhatsApp.

WhatsApp ed il pericolo della foto profilo

Attraverso la chat di messaggistica istantanea si rinnovano con fare quotidiano i casi di furto d’identità. Sempre più malintenzionati rubano – nel senso più letterale del termine – l’immagine profilo a utenti sprovveduti o poco vicini al mondo della tecnologia.

Con le foto profilo rubate vengono in maniera costante creati profili fake, buoni per truffe o per scambiare messaggi di spam. Emblematico, in questo senso, il caso delle finte bollette Enel con maggiorazione di 35 euro per tutti gli italiani.

Leggi anche:  Whatsapp deruba clienti TIM, Vodafone e Iliad: sparisce il credito a causa di una truffa

Come proteggersi dal furto della foto

Per fortuna, WhatsApp offre a tutti i suoi utenti uno strumento molto importante per difendersi dal furto della propria immagine profilo. Attraverso il menù Impostazioni è possibile accedere alla sezione Privacy. Qui potremo decidere chi ha la facoltà di visualizzare la foto.

Scegliendo la via mediana, ovvero sia la visualizzazione ai soli contatti salvati in rubrica, il nostro livello di privacy crescerà e non di poco. In tal modo, sconosciuti e hacker di vario genere non saranno in grado di usare nostre info personali per i loro sporchi intenti.