Roma 5GLa tecnologia di rete 5G promette di stravolgere un intero ecosistema puntando allo sviluppo di un network che si pone a notevole distanza dall’attuale infrastruttura di quarta generazione.

L’avvento del 5G in Italia comporterà un sensazionale cambiamento nella gestione dei servizi e della connettività di rete, tanto nel comparto entertainment dello streaming audio-video tanto nel gaming e nelle applicazioni IoT ed ioV correlate, per le quali si sta facendo un gran discutere in questi giorni che anticipano il MWC 2018.

Progetto #Roma5G: il primo passo verso il futuro

Il progetto Roma5G racchiude tutto il lavoro di ammodernamento svolto dalla collaborazione Ericsson – Fastweb nel contesto di Roma Capitale. In particolare, nel corso di queste ultime ore, è stato possibile attivare il primo segnale 5G a Roma, grazie ad una dimostrazione in VR svoltasi presso la Biblioteca Fabrizio Giovenale nel Municipio IV.

La Sindaca di Roma, Virginia Raggi, si è detta entusiasta di questo nuovo progetto ed ha avanzato affermazioni importanti a conferma dell’impegno profuso a favore dello sviluppo di una tecnologia che promette di rivoluzionare un intero comparto tecnico.

L’attivazione del primo segnale 5G nella nostra città si realizza a soli cinque mesi dal lancio del progetto #Roma5G”. Questa è la dimostrazione dell’impegno costante dell’Amministrazione capitolina sul fronte dello sviluppo delle nuove infrastrutture tecnologiche, nella consapevolezza del fatto che queste costituiscono un fattore abilitante per attrarre investimenti sul territorio, migliorare e ampliare i servizi al cittadino, contestualizzarli al territorio, offrendo possibilità di sviluppo locale e di riqualificazione anche di aree urbane periferiche

L’evento ha rappresentato l’occasione ideale per mettere in luce le potenzialità di una tecnologia applicata anche al mondo della realtà virtuale. Di fatto, la trasmissione di un video in alta qualità e di una clip full-immersive a 360 gradi non hanno lasciato spazio ad alcun dubbio sulle potenzialità di questa nuova tecnologia evolutiva di rete.

Leggi anche:  5G: i vantaggi saranno incredibili, la latenza 20 volte migliore rispetto al 4G

Oltre le applicazioni tipiche previste per l’intrattenimento e i sistemi di interconnessione pubblica e privata è stato posto in evidenza un progetto ambizioso che si contestualizza anche nel tema del turismo, dove app di realtà virtuale e aumentata saranno messe a disposizione dei visitatori presso siti archeologici e musei. Lo scopo, in questo caso, è prevedere anche la ricostruzione tridimensionale di siti non più accessibili e/o inesistenti.5G Italia

Ulteriori applicazioni vedono anche una netta presa di posizione nel contesto della sicurezza, dove il 5G giocherà un ruolo chiave e centrale in concomitanza ai sistemi di videosorveglianza in alta definizione e nel contesto della mobilità urbana, con applicazioni in grado di tracciare automaticamente i viaggi definendo anche le tratte di percorrenza per i mezzi pubblici in zona.

In aggiunta, le tecnologie 5G si renderanno utili anche per i sistemi telemetrici all’interno dei mezzi di trasporto, con la possibilità di avere un quadro completo sui dati diagnostici e su eventuali analisi predittive dei guasti.

Il progetto #Roma5G rappresenta un nuovo traguardo nel percorso che oggi vede Ericsson alla guida di numerose iniziative in Italia e nel mondo per consentire l’evoluzione delle attuali reti mobili verso il 5G e contribuire a una più rapida digitalizzazione del nostro Paese”. Andrea Lasagna, Technology Officer di Fastweb, parla invece di “nuovi orizzonti di connettività”, resi possibili dalla “infrastruttura capillare in fibra ottica e alle frequenze che Fastweb mette a disposizione della sperimentazione

I partner si sono detti quindi soddisfatti dei traguardi raggiunti e si dicono certi del fatto che il futuro della mobilità e della sicurezza possa essere finalmente riscritto, grazie a tecnologie in grado di generare un autentico cambiamento epocale. Voi cosa ne pensate al riguardo?