Samsung supera IntelIl mercato della tecnologia oggi gira tutto attorno alla produzione hardware, in particolar modo alla produzione di chip e microchip, indispensabili per creare qualsiasi dispositivo digitale. In questo campo Intel ha sempre avuto la meglio su tutti i concorrenti, producendo ottimi prodotti.

Tuttavia, dopo più di due decenni è stata superata dalla più giovane e probabilmente più dinamica Samsung, l’azienda sudcoreana ormai conosciutissima per soprattutto per gli smartphone dalle ottime prestazioni e dalle televisioni di ottima qualità.

Se in tutti questi anni Intel ha puntato più specificatamente su processori per computer, la rivale Samsung ha optato per dare più importanza a quelli per smartphone. Oggi gli smartphone hanno senza dubbio più importanza a livello di intrattenimento e comodità d’uso, e sotto certi aspetti hanno surclassato i PC, motivo per cui la scelta dell’azienda sudcoreana sembra essere stata una strategia vincente.

Samsung supera Intel, fatturato più alto di circa 5 miliardi di dollari

Samsung ha reso pubblici recentemente i propri dati finanziari, e ha dimostrato di avere ottenuto un fatturato più alto di circa 5 miliardi di dollari rispetto al concorrente. In particolare l’azienda ha spiegato che le memorie NAND e DRAM hanno avuto un particolare successo, così come anche gli smartphone di fascia elevata, come i nuovi Galaxy S8 e Galaxy S8+, mentre ci si aspettava di più dalle vendite di quelli di fascia inferiore, soprattutto durante il primo trimestre del 2017.

Leggi anche:  Samsung: il sensore di sblocco sul display arriverà anche sulla serie Galaxy A

Tuttavia il giro di affari ha saputo riprendersi alla grande. L’azienda ha anche spiegato che gran parte del profitto è derivato dagli OLED, che d’ora in poi verranno utilizzati in tutti i display di fascia alta. Per il 2018 ci aspetta un primo trimestre non esageratamente profittevole, ma questa è la norma per tutti gli anni.