Dopo mesi di assenza ritorna su WhatsApp un grande classico della truffa: il finto messaggio che annuncia il blocco della carta di credito prepagata “PostePay Evolution”. Sempre più utenti nelle ultime ore stanno ricevendo tramite la chat alcune comunicazioni molto sospette, a cui ovviamente non bisogna badare.

Ritorna la truffa PostePay su WhatsApp

Il leitmotiv dei malintenzionati è sempre lo stesso. “La tua PostePay Evolution è stata bloccata a causa di movimenti anomali sul conto. Clicca su questo sito per sbloccarla e continuare ad acquistare”.

E’ questa la tipologia di messaggi scelta per cercare di catturare l’attenzione di utenti meno avvezzi rispetto alla tecnologia. Una volta cliccato sul link, viene chiesto infatti ai possessori di una vera PostePay Evolution di inserire i dati della propria carta.

Il pericolo qui potrebbe essere massimo. Comunicando il numero della tessera, la relativa data di scadenza ed il codice a tre cifre di sicurezza (posto nella parte posteriore), i soldi della PostePay sarebbero direttamente nelle mani di sconosciuti.

Come evitare questo genere di truffe

Per evitare questo genere di truffe è bene stabilire alcuni punti chiave. In primis Poste Italiane non comunica mai tramite WhatsApp con i propri clienti. L’ente utilizza o la posta raccomandata o al massimo gli sms.

Come secondo principio c’è da ribadire che sulla chat non bisogna mai cliccare su link sospetti, soprattutto se poi questi ci chiedono dati personali ed informazioni riservate.

Come ultimo suggerimento, consigliamo di bloccare tutti coloro che inviano questo genere di messaggi in modo da non avere poi cattive sorprese in futuro.