postepayDi tentativi di phishing, ormai, siamo avvezzi e sempre sul piede di guerra. Se ne segnalano diversi e sempre più di frequente, ma l’attenzione non è mai troppa. E quest’ultima falsa mail giunge a nome di Poste Italiane.

Il messaggio in questione vorrebbe indurre il malcapitato ricevente di un aggiornamento dei dati personali della carta in suo possesso. Che, dal canto suo, è stata sospesa in attesa di aggiornamento, appunto.

A partire da un uso scorretto della lingua italiana – che, nella foga del momento, mentre la si legge preoccupati di essere nel torto, si trascura – dovrebbe destare subito non pochi sospetti la richiesta non troppo velata di procedere a cliccare su un link per eseguire l’operazione.

Cosa fare in questi casi

Alla richiesta di “verificare/confermare i dati relativi cliccando sul link” a seguito del riscontro di un errore sull’account online della carta PostePay Evolution e PostePay ponetevi subito qualche domanda.

E’ bene partire da un’analisi attenta del contenuto, del layout e – come accennavamo – della lingua corretta. Ad un livello più avanzato, verificare bene la provenienza e il dominio di provenienza dell’indirizzo email (in molti casi estraneo al dominio di Poste Italiane).

Nel caso in cui questi accorgimenti non vengano seguiti e si procede con l’accedere al link “incriminato”, siate almeno consapevoli si sta accedendo ad una pagina WEB malevola. Qui ci verranno richiesti i codici di accesso al conto corrente online, ovviamente nome utente e password. L’indirizzo sulla barra del broswer non sarà riconducibile al sito ufficiale di Poste Italiane poichè ospitato su un dominio anomalo.

Infine, è bene diffidare sempre da qualsiasi tipo di mail che richieda l’inserimento di dati riservati. Non cliccare su link sospetti, poichè questi spesso conducono a un sito contraffatto che, seppur fedele, è comunque difficilmente distinguibile dall’originale.