WhatsApp

WhatsApp sta per rinnovare le note vocali con il prossimo aggiornamento che consentirà di registrare un messaggio audio senza tener premuto costantemente il tasto in basso a destra lo schermo.

Con il passar del tempo lo strumento delle note vocali è divenuto sempre più popolare per la chat di messaggistica più importante al mondo. Comunicare attraverso la voce con lo scambio di piccoli messaggi è un’alternativa più che valida all’invio di lunghi testi.

Salvare le note vocali WhatsApp sul proprio smartphone

Oggi, sempre restando nel campo delle note vocali, vi mostreremo come salvare sul proprio smartphone una registrazione importante o a cui teniamo particolarmente. Se avete uno smartphone Android non dovete far altro che seguire questi passi.

  1. Scaricare un buon file manager dal Play Store di Google. Ce ne sono molti in circolazione, tra questi segnaliamo ES File Explorer ed Astro File Manager
  2. Seguire il percorso all’interno delle cartelle del dispositivo. Locale > WhatsApp > Media.
  3. Aprire la cartella WhatsApp Voice Notes
  4. Qui dobbiamo scegliere la nota vocale o le note vocali che intendiamo salvare.
Leggi anche:  WhatsApp, da oggi sarà utilizzabile anche sulla vostra tv: ecco come

Sarà possibile caricare i file all’interno di un servizio cloud (Dropbox o Google Drive) o potremo semplicemente scaricarle per poi passarle sul pc. Attenzione al formato delle note audio: queste, infatti, saranno disponibile con l’estensione .opus e pertanto se vogliamo ascoltarle al di fuori della chat sarà necessario scaricare l’app “VLC for Android”