Google, Meet e Zoom

Come promesso nell’ottobre 2022, Google e Zoom stanno ora implementando il supporto per l’interoperabilità tra la piattaforma Meet di Google e il software di videochiamata di Zoom.

Ciò significa che ora puoi partecipare a una chiamata Meet da una Zoom Room (come suggerisce il nome, una stanza creata all’interno dell’ambiente Zoom) e utilizzare l’hardware Meet per le chiamate Zoom. Ma prima di esultare: non sembra consentito a nessuno di partecipare ad una chiamata Zoom utilizzando Google Meet (o viceversa).

Sfortunatamente, ciò significa che se disprezzi assolutamente l’orribile interfaccia di Zoom o hai altre esigenze, questa non è la soluzione di cui hai bisogno. Ad ogni modo, vale la pena tenere presente che l’interoperabilità supporta solo “funzionalità di videoconferenza di base“, secondo Google: “Alcune funzionalità avanzate, come i sondaggi e il supporto del doppio schermo potrebbero non essere disponibili quando si utilizza l’hardware Meet per partecipare a Zoom Meetings e viceversa. Sarà supportato l’accesso pianificato e l’accesso tramite codice riunione, così come la possibilità di configurare un bypass della lobby in entrambe le direzioni.”

Bene ma non benissimo

Una decisione che vedrà molte persone contente, ma resta il problema delle funzioni che non saranno implementate, almeno per il momento.

L’interoperabilità sarà disponibile senza costi aggiuntivi. Inoltre, Google osserva che offre un’interoperabilità simile tra Meet e Cisco Webex. Anche Pexip offre la possibilità di partecipare alle riunioni di Meet.

Le funzionalità saranno disponibili a partire dal 26 gennaio (l’integrazione di Meet in Zoom Rooms sarà subito disponibile, mentre l’implementazione di Zoom sull’hardware Meet potrebbe richiedere fino a 15 giorni).

FONTEmobilesyrup
Articolo precedenteUn’intelligenza artificiale made in Italy capace di parlare in italiano tramite la lingua dei segni
Articolo successivoI canali RAI non si vedono molto bene? Forse è arrivato il momento di aggiornarti
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it