L’ente nazionale più famoso e conosciuto in tutta la nostra penisola e senza alcun dubbio Poste Italiane, l’agenzia vestita di giallo vanta infatti un bacino di utenti a dir poco assoluto e conquistato negli anni grazie ai propri servizi sempre al passo con i tempi e con costi di gestione davvero competitivi, l’esempio più famoso è Postepay che ogni giorno soddisfa le esigenze di milioni di clienti in tutta Italia.

Tutto ciò ha reso il nome di Poste Italiane decisamente autorevole nella nostra penisola, tale contesto cela però un lato oscuro decisamente è evidente e pericoloso, spesso infatti il buon nome di Poste viene sfruttato dai truffatori per attaccare gli utenti connessi al web nel tentativo di sottrarre loro dati sensibili come i codici di accesso bancari o le password.

Questi attacchi prendono corpo in meglio sms di phishing pensate per indurre la vittima a compiere azioni specifiche come effettuare accessi presso link esterni oppure scaricare legati malevoli nel tentativo appunto di violare la privacy della vittima e di utilizzare i suoi dati contro la stessa.

 

Phishing svuota conto BancoPosta

Il nuovo sms di fishing che sta colpendo gli utenti italiani ribadisce perfettamente il concetto, quest’ultimo avvisa la vittima di un anomalia riscontrata sul suo conto BancoPosta invitandola a risolvere la problematica effettuando l’accesso presso un apposito link citato più in basso, quest’ultimo rimanda però ad una falsa area clienti di Poste Italiane all’interno della quale i dati inerenti il conto BancoPosta verrebbero immediatamente copiati e inviati al creatore della truffa consentendogli di penetrare nel conto con facilità.

Articolo precedenteEnel energia: una comunicazione importante per gli italiani da leggere con attenzione
Articolo successivoAddio 5G benvenuto 6G: come funziona la connessione che rivoluzionerà gli smartphone
Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.