Stare al passo con le cose nel mondo del gaming non è un compito facile. Devi continuare a sfornare costantemente nuovi modelli con l’hardware più recente per rimanere in competizione. Ecco perché il nuovo Redmagic 8 Pro esce solo circa cinque mesi dopo il Redmagic 7S Pro.

Il nuovo modello racchiude l’ultimo e il più grande chipset che Qualcomm ha da offrire: lo Snapdragon 8 Gen 2. Ma c’è di più di un semplice aggiornamento hardware.

Comparto multimediale:

Il display è sicuramente un punto culminante di Redmagic 8 Pro. È un ampio pannello piatto da 6,8 pollici con una risoluzione di 1116 x 2480 pixel, proporzioni 20: 9 e circa 400 ppi, che sembra davvero nitido.

Nubia pubblicizza 1300 nit di massima luminosità per il pannello, il che potrebbe benissimo essere vero. Redmagic 8 Pro ha una spinta di luminosità, che ha portato a un massimo di 821 nit. Pur non essendo leader del settore, è abbastanza buono e, in pratica, è abbastanza luminoso da essere comodamente utilizzato all’aperto.

 

Redmagic 8 Pro non ha carenza di tonalità colore, con un totale di cinque modalità a sua disposizione. Le modalità vivide e normali mirano allo spazio colore DCI-P3 e lo coprono bene. Invece Vivid mira a fornire più “pop” OLED e ha notevolmente canali primari più saturi. Il preset Natural mira allo spazio colore sRGB ristretto, lo copre abbastanza bene ed è decentemente accurato in termini di colore.

Redmagic 8 Pro non ha alcun funzionamento HDR, che è un po’ un peccato date le capacità del suo display e il fatto che si tratta di un pannello a 10 bit. A livello di decodificatore, il telefono riporta il supporto sia per HDR10 che per HLG e nessun supporto per HDR10 + e Dolby Vision.

Redmagic 8 Pro ha una frequenza di aggiornamento massima di 120Hz. Il pannello può funzionare in una delle tre modalità di aggiornamento: 60Hz, 90Hz o 120Hz. Piuttosto intuitivamente, questi sono anche i nomi delle tre modalità di aggiornamento disponibili nel menu delle impostazioni.

Redmagic 8 Pro ha due altoparlanti a cinque magneti con funzionalità complete. Uno in basso rivolto verso il basso e un altro in alto. Quest’ultimo funge anche da auricolare e presenta aperture rivolte verso l’alto e in avanti. Nubia ha anche lavorato con DTS per portare l’ottimizzazione audio DTS: X Ultra su questo dispositivo.

Questi altoparlanti offrono prestazioni eccellenti. Come il suo predecessore Red Magic 7 Pro, può diventare stridulo e distorto al massimo volume. Alti e medi iniziano a squillare e la distorsione è facile da notare. Una volta abbassato un po’ il volume, tuttavia, la qualità complessiva è ottima. Il suono è pieno, il basso è evidente e la voce è bella e pulita per la maggior parte dei casi.

Comparto hardware e prestazioni:

La Nubia Redmagic 8 Pro racchiude l’ultimo e il più grande chipset Snapdragon 8 Gen 2 di Qualcomm. È un moderno chip da 4 nm con un grande core ARM Cortex-X3 primario in grado di raggiungere fino a 3,2 GHz. La GPU integrata è un Adreno 740.

Redmagic 8 Pro abbina questo chipset con l’archiviazione LPDDR5X RAM e UFS 4.0 super veloci. Come promemoria, la nostra unità di revisione ha 16 GB di RAM e 512 GB di memoria. Mentre la versione Matte è 12 + 256.

Abbiamo avuto una grande esperienza complessiva durante l’utilizzo del Redmagic 8 Pro. Mastica senza sforzo qualsiasi compito del mondo reale che gli lanci senza alcun singhiozzo o rallentamento. Lo Snapdragon 8 Gen 2 ha molta potenza grezza per assumere qualsiasi carico e Redmagic OS 6 è anche ben ottimizzato e funziona senza intoppi.

Redmagic 8 Pro ha una grande batteria da 6.000 mAh a sua disposizione, divisa in due celle da 3.000 mAh.  In effetti, questo device ha un’ottima autonomia, che in un uso più moderato, vi consente di arrivare tranquillamente a fine giornata con una sola ricarica.

La ricarica veloce del Redmagic 8 Pro arriva a 65W, così come il caricatore in confezione, ma purtroppo non è dotato di ricarica wireless.

Software:

Redmagic 8 Pro viene fornito con il sistema operativo Redmagic OS basato su Android 13. Nonostante il salto di versione principale proveniente dal suo predecessore, i cambiamenti nell’ultimo sistema operativo Redmagic sono ancora incrementali piuttosto che drastici. In superficie, l’interfaccia utente sembra molto pulita e persino semplice, ma ci sono molte funzionalità e molta personalizzazione in agguato proprio sotto la superficie.

L’interfaccia utente di Redmagic ti consente di ridurre le App in piccole finestre interattive. Naturalmente, non tutte le App supportano la funzione e devi aprire l’ombra della notifica e toccare l’attivazione della finestra libera mentre un’App è in primo piano. Non è possibile ridimensionare la finestra dell’app: è possibile spostarla solo sullo schermo.

Quello che puoi fare in termini di multitasking a due App è abilitare la visualizzazione a schermo diviso. Questo viene fatto da un’icona speciale nella recente giostra di App.

La cassetta degli attrezzi per l’intrattenimento, che è essenzialmente la stessa del pannello Edge di Samsung, è qui per rimanere dopo essere stata implementata con la versione 4.0 del sistema operativo. Far scorrere il dito dal bordo destro del display apre la cassetta degli attrezzi (purtroppo, non può essere spostata e il suo posto è fisso). Da qui puoi assegnare attività rapide o aprire determinate App.

Spazio di gioco Redmagic:

Lo Spazio di gioco Redmagic ha subito un’importante riprogettazione con Redmagic OS 6. Ora è composto da due grandi menu simmetrici su ciascun lato del display. La maggior parte delle funzioni sono facilmente accessibili con un solo tocco, il che è molto apprezzato. Puoi monitorare la frequenza della CPU e della GPU e, soprattutto, gli FPS in gioco usando un overlay. Ci sono alcune scorciatoie ad accesso rapido per le App di messaggistica supportate e per chat più convenienti basate su finestre durante il gioco.

La maggior parte delle impostazioni interessanti e potenti si trovano nel proprio sottomenu all’interno dell’overlay. È possibile regolare i profili delle prestazioni della CPU e della GPU, la sensibilità dello schermo e la frequenza di campionamento e consentire a un particolare profilo visivo per il display di rendere più facilmente visibili alcuni elementi di gioco.

Game Shorthand è una nuovissima funzionalità all’interno di Game Space, è fondamentalmente una libreria in cui è possibile memorizzare schermate di gioco e allegare note a loro. Puoi quindi visualizzarne rapidamente fino a 50 alla volta, ottimo per cose come giochi di avventura punta e clicca per ricordare indizi e puzzle.

Comparto fotografico:

Dopo alcune generazioni di attenersi sostanzialmente alla stessa configurazione della fotocamera, la linea Redmagic era in ritardo per un aggiornamento della fotocamera. Siamo lieti di vedere che lo snapper principale da 64 MP con budget limitato è sparito ed è stato sostituito da una fotocamera principale Samsung GN5 da 50 MP. È un sensore da 1 / 1,57″ con pixel da 1,0 µm con filtro a colori RGB Bayer Dual Tetrapixel e autofocus di rilevamento di fase Dual Pixel Pro. Si trova dietro un obiettivo f / 1.88.

La fotocamera principale è completata da una camma ultrawide da 8 MP, 120 gradi. Ultimo e meno importante, c’è una macrocamera GalaxyCore GC02M1 a fuoco fisso da 2 MP sul retro del Redmagic 8 Pro.

Redmagic 8 Pro ha una fotocamera selfie sotto visualizzazione. Nubia afferma di essere un’unità di seconda generazione sviluppata in collaborazione con BOE ( il produttore del display ) per apportare miglioramenti alla massima luminosità e precisione del colore della fotocamera.

Il fotocamera principale su Redmagic 8 Pro acquisisce di immagini fisse da 12.5 MP per impostazione predefinita. Queste sono molto competenti alla luce del giorno, con molti dettagli raffinati e bei colori realistici. Tuttavia, questi scatti hanno i loro difetti: la gamma dinamica, sebbene rispettabile, potrebbe essere migliore.

Nubia afferma di essere ora alla seconda generazione della sua tecnologia fotocamera sotto-display e che l’ultima implementazione dovrebbe portare a miglioramenti nella massima luminosità e precisione del colore. La riproduzione del colore sembra, in effetti, leggermente migliore su questa fotocamera, ma non molto. I selfie producono ancora facce morbide e sfocate. Nel frattempo, il contrasto è aumentato per qualche motivo, risultando in uno strano aspetto artificiale. Per non parlare poi dei colori che sono spenti.

Conclusioni e prezzo:

C’è molto da apprezzare sul Redmagic 8 Pro. Offre l’ultimo e il più grande chipset Snapdragon 8 Gen 2 insieme alla veloce memoria UFS 4.0, che si traduce in un’esperienza incredibilmente fluida in tutte le situazioni. Naturalmente, il gioco è il pane quotidiano della linea Redmagic, e Redmagic 8 Pro eccelle come pochi altri. Non solo ha il potere grezzo di masticare anche i titoli moderni più pesanti, ma il livello software extra di Game Space di Nubia è migliorato notevolmente. Se l’eccellenza nei giochi è tutto ciò che cerchi, allora non abbiamo alcun problema a raccomandare con tutto il cuore il nuovissimo Redmagic 8 Pro.

Lo potete acquistare nelle seguenti configurazioni e prezzi:

Prezzi davvero molto bassi rispetto alla concorrenza se teniamo conto delle alte specifiche tecniche di cui è dotato, ma soprattutto del periodo storico che stiamo vivendo. Lì dove le altre aziende aumentano i prezzi per dare di meno, Redmagic aggredisce il mercato offrendo di più a minor prezzo.

Redmagic 8 Pro

649,00 €
9.1

Estetica e Design

9.5/10

Prestazioni

9.5/10

Software

7.5/10

Autonomia

9.0/10

Prezzo

10.0/10

Pro

  • Prezzo competitivo
  • Prestazioni alte

Contro

  • No ricarica wireless
Articolo precedenteReturnal PC: data di rilascio e requisiti di sistema necessari ufficiali
Articolo successivoComunicazione in arrivo da INPS: italiani preoccupati
Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.